Clicca qui per scaricare

La fiscalità energetica ed il problema dell'armonizzazione a livello europeo
Titolo Rivista: ECONOMIA DELLE FONTI DI ENERGIA E DELL’AMBIENTE 
Autori/Curatori: Susanna Dorigoni 
Anno di pubblicazione:  2000 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  19 Dimensione file:  84 KB

La tassazione sulle fonti energetiche in Europa costituisce da tempo oggetto di dibattito in sede comunitaria. L’obiettivo della recente proposta di direttiva (COM 97/30), relativa alla "ristrutturazione del quadro comunitario dell’imposizione sui prodotti energetici", è quello di promuovere un processo di convergenza quantitativa nei valori delle accise, e di rimuovere così uno dei vincoli all’effettiva implementazione della concorrenza sui mercati dell’energia, cui tendono i recenti provvedimenti di liberalizzazione, e, più in generale, alla creazione del mercato unico europeo. In questo articolo vengono dapprima considerate le disparità esistenti nei livelli di tassazione in vigore nei diversi stati membri, analizzando gli effetti che deriverebbero dall’applicazione della legge comunitaria che prevede soglie minime comuni di accisa su tutte le fonti di energia. Si discute poi dell’opportunità di usare la tassazione ambientale (basata sull’internazionalizzazione dei costi esterni legati alla produzione ed al consumo dell’energia) come criterio di convergenza, evidenziando i principali ostacoli che si frappongono all’adozione di un simile approccio, ma anche i rischi connessi ad un processo di armonizzazione che ne prescinda completamente.


Susanna Dorigoni, in "ECONOMIA DELLE FONTI DI ENERGIA E DELL’AMBIENTE" 3/2000, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche