Clicca qui per scaricare

Status attuale delle procedure di valutazione diagnostica e dei programmi di trattamento per gli abusanti sessuali adottati nel Nord America
Titolo Rivista: MALTRATTAMENTO E ABUSO ALL’INFANZIA 
Autori/Curatori: W.L. Marshall 
Anno di pubblicazione:  2001 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  27 Dimensione file:  198 KB

Questo articolo fornisce una sintesi degli approcci attualmente utilizzati in Nord America nel campo della diagnostica e del trattamento dei perpetratori di abusi sessuali. Con la diffusione della terapia cognitivo-comportamentale negli anni ’70 i programmi di trattamento degli abusanti sessuali sono stati organizzati su una base empirica più solida. Negli anni successivi vi è stata sia una proliferazione di programmi d’intervento sia un ampliamento delle tipologie di soggetti che potevano essere oggetto di valutazione e trattamento. Sebbene esistano alcune differenze, le specificità che indichiamo qui di seguito sono quelle sulle quali più comunemente ci si è orientati: storie di vita che rivelano le origini del disturbo attuale; il funzionamento sessuale, includendo in questo atti e fantasie sia devianti che appropriate; l’empatia; le distorsioni cognitive e gli atteggiamenti disfunzionali; le competenze sociali e relazionali; l’autostima; l’uso e l’abuso di sostanze; la rabbia. Le procedure di valutazione includono colloqui, somministrazione di test psicologici e misurazioni fallometriche. Il trattamento viene generalmente condotto in gruppi all’interno di un contesto volto a prevenire eventuali ricadute. Queste tecniche fortunatamente sembrano ridurre i casi recidivi. Parole chiave: abusanti sessuali; valutazione; trattamento.


W.L. Marshall, in "MALTRATTAMENTO E ABUSO ALL’INFANZIA" 2/2001, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche