La donna anima in un personaggio di Honoré de Balzac

Titolo Rivista: STUDI JUNGHIANI
Autori/Curatori: Sandro Manfroni
Anno di pubblicazione: 2004 Fascicolo: 20 Lingua: Italiano
Numero pagine: 15 P. Dimensione file: 62 KB
DOI:
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

La creatività degli artisti risiede nel loro rapporto fecondo con l’Inconscio, dalle cui profondità essi traggono le loro immagini, che, proprio per questo, conservano un valore e una validità universali. È così che taluni concetti propri della psicologia analitica sono stati in qualche modo precorsi e anticipati dai grandi scrittori. Dopo una breve premessa, nella quale coglie alcuni elementi dimostrativi a riguardo nelle pagine di C. Dickens e di A. Fogazzaro, l’Autore esamina in questa prospettiva un’opera di Balzac, nella quale riconosce una suggestiva descrizione di una figura-Anima, secondo la psicologia junghiana.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (400) Bad Request.

Sandro Manfroni, La donna anima in un personaggio di Honoré de Balzac in "STUDI JUNGHIANI" 20/2004, pp , DOI: