Clicca qui per scaricare

Disfunzioni sessuali e Sali di litio
Titolo Rivista: RIVISTA DI SESSUOLOGIA CLINICA 
Autori/Curatori: Carlo Zuncheddu, Bernardo Carpiniello 
Anno di pubblicazione:  2003 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  14 Dimensione file:  71 KB

Gli psicofarmaci sono noti per indurre alterazioni nella funzione sessuale umana. La maggior parte della letteratura riporta come psicofarmaci responsabili di disfunzioni sessuali farmaco-indotte gli antidepressivi, in particolar modo gli Inibitori Selettivi della Ricaptazione della Serotonina (SSRIs). Il litio è uno dei principali trattamenti a lungo termine nel trattamento dei disturbi affettivi, principalmente nel disturbo bipolare, ma sfortunatamente ci sono pochi lavori su gli effetti sessuali indotti dal trattamento con il litio. Questo studio è stato condotto su un campione costituito da 51 pazienti affetti dal disturbo bipolare, Tipo I e II, clinicamente stabili e in trattamento con il litio. Una significativa più bassa percentuale dei pazienti rispetto ai controlli ha riportato piacere (73% vs. 91%) e soddisfazione (57% vs. 83%) nelle attività sessuali. Circa il 20% dei casi ha riportato un peggioramento nella funzione sessuale dopo l’inizio della terapia con il litio, in particolare nell’eccitamento e nel desiderio.


Carlo Zuncheddu, Bernardo Carpiniello, in "RIVISTA DI SESSUOLOGIA CLINICA" 2/2003, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche