Click here to download

Il tempo morto: riflessione sul limite e sui limiti delle istituzioni che si occupano della cura dell'anziano
Journal Title: GRUPPI 
Author/s: Claudia Giordana 
Year:  2006 Issue: Language: Italian 
Pages:  11 FullText PDF:  72 KB

A partire dall’esperienza effettuata in una residenza per anziani in merito alla creazione di un servizio di consulenza psicologica rivolto agli utenti, vengono proposte alcune riflessioni sul senso del limite con cui si confrontano gli individui, i gruppi (le équipe curanti) e le istituzioni che si occupano della cura dell’anziano. Malattia, lutto, morte sono aspetti presenti nella relazione con la persona anziana che conducono di fronte ai limiti dell’esistenza umana e che hanno stimolato la scrivente a porsi alcuni interrogativi. Cosa accade quando ci si confronta con la morte come limite della propria esistenza, e con i propri limiti nell’accettare ed elaborare il senso della propria finitezza? Quali le implicazioni a livello di transfert e di controtransfert, sul piano individuale, gruppale, istituzionale? Quale futuro si prospetta per le prossime generazioni di anziani e per le strutture deputate al loro accoglimento? Come può l’anziano di oggi essere utile all’anziano di domani? Il tempo morto potrebbe prefigurarsi come un’espressione tangibile di questo limite umano e, per questo motivo, potrebbe rivelarsi una risorsa nel lavoro con l’anziano istituzionalizzato.

Claudia Giordana, in "GRUPPI" 1/2006, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content