Clicca qui per scaricare

L'eredità di Kurt Lewin nel modello dell'empowered peer education
Titolo Rivista: PSICOLOGIA DI COMUNITA’ 
Autori/Curatori: Monica Mandalà 
Anno di pubblicazione:  2006 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  6 P. 107-112 Dimensione file:  50 KB

L’empowered peer education spiegata attraverso il modello della psicologia di comunità si avvale dei principi della teoria del campo; in particolare, fa riferimento a tutti i metodi e alle tecniche che determinano il coinvolgimento attivo di soggetti orientati alla realizzazione di un percorso di cambiamento/apprendimento. L’elemento su cui punta il modello dell’empowered peer education è il gruppo dei pari, che funziona secondo alcuni schemi e principi che possono essere facilmente riconducibili alla teoria del campo e all’insieme delle variabili che la definiscono. Il gruppo dei pari visto attraverso le teorizzazioni scientifiche proposte dal modello lewiniano, si presenta come un mezzo di azione educativa, che si accosta ai modelli democratici dell’apprendimento e dell’educazione, fondando il proprio percorso metodologico e operativo sulla prevalenza di un’atmosfera attivo-partecipativa in grado di generare il cambiamento. Il contributo fondandosi sulle assonanze tra il pensiero lewiniano e il modello dell’empowered peer education intende proporre un nuovo percorso di lettura del gruppo dei pari e delle sue dinamiche.


Monica Mandalà, in "PSICOLOGIA DI COMUNITA’" 2/2006, pp. 107-112, DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche