Il lavoro dell’apprendere. Ansie e difese nell’apprendimento

Titolo Rivista: EDUCAZIONE SENTIMENTALE
Autori/Curatori: Fabio Brunazzi, Dario Forti
Anno di pubblicazione: 2010 Fascicolo: 13 Lingua: Italiano
Numero pagine: 16 P. 117-132 Dimensione file: 488 KB
DOI: 10.3280/EDS2010-013009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

A completamento delle riflessioni sviluppate negli articoli degli altri membri del gruppo di ricerca, queste pagine si propongono di esplorare gli aspetti di fatica e di disagio presenti nell’esperienza di apprendere la psicosocioanalisi. Partendo dalla definizione che Jaques dà del lavoro, si esaminano gli aspetti simbolici presenti nell’esperienza di apprendere e la possibilità che il soggetto in apprendimento risponda con resistenza e meccanismi di difesa alle ansie suscitate dal confronto con gli altri, dalla possibilità di conflitto, ma soprattutto dalla prospettiva del cambiamento personale cui l’apprendimento inteso come attraversamento e superamento degli stereotipi espone il soggetto stesso. Al termine del contributo, gli autori si interrogano sull’utilità interpretativa del concetto di "falso apprendimento", ricavato da quello di "Falso Sé" di D. Winnicott.

Fabio Brunazzi, Dario Forti, Il lavoro dell’apprendere. Ansie e difese nell’apprendimento in "EDUCAZIONE SENTIMENTALE" 13/2010, pp 117-132, DOI: 10.3280/EDS2010-013009