Clicca qui per scaricare

Il lavoro con i migranti in Italia: per una pratica etica basata sul rispetto
Titolo Rivista: TERAPIA FAMILIARE 
Autori/Curatori:  Umberta Telfener 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: 92 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  23 P. 57-79 Dimensione file:  483 KB
DOI:  10.3280/TF2010-092003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In questo scritto mi sono domandata quale sia la condizione possibile per la conoscenza reciproca fra culture diverse: come conosciamo quello che crediamo di conoscere del cliente, della sua cultura, della relazione con noi durante il processo della consulenza, attraverso l’incontro tra più teste, più cuori, più sensibilità, all’interno di un contesto condiviso. Trovarsi in territorio altrui significa infatti non dare per scontata la propria identità professionale ma costruirla e ricostruirla nello spazio dell’incontro. Creare salute vuol dire tenere in considerazione fattori sociali, psicologici, politici, culturali, antropologici, e co-costruire interventi non proposti dall’alto ma concordati con gli utenti stessi, che emergano da una attenta analisi della domanda e che facciano emergere i punti di forza e creino situazioni partecipative e processuali.


Keywords: Intercultura, clinica interculturale, etica, analisi della domanda, riflessività, punti ciechi.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Umberta Telfener, in "TERAPIA FAMILIARE" 92/2010, pp. 57-79, DOI:10.3280/TF2010-092003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche