Clicca qui per scaricare

Internet e vittimizzazione sessuale: cosa sappiamo, cosa dice la ricerca, cosa è prioritario in prevenzione
Titolo Rivista: MALTRATTAMENTO E ABUSO ALL’INFANZIA 
Autori/Curatori: Simone Curti, Raffaella D'Errico, Marco Gaietta, Elena Garavelli, Massimiliano Greco, Serena Trovati, Francesca Visco, Alberto Pellai 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  14 P. 11-24 Dimensione file:  197 KB
DOI:  10.3280/MAL2010-002002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Internet e i new media rappresentano un nuovo strumento potenzialmente alleato di chi vuole adescare minori per compiere reati sessuali. Gli studi epidemiologici disponibili confermano che il fenomeno è in crescita, così come il numero di arresti ad esso correlati, e che le vittime spesso agiscono consenzienti, consapevoli di comunicare con adulti estranei, mentre raramente parlano di ciò con gli adulti di riferimento (genitori/insegnanti). Il rischio di vittimizzazione cresce con l’età della vittima e per le femmine. Strategie preventive efficaci devono comprendere non solo interventi normativi, ma anche programmi educativi volti ad aiutare gli adolescenti a costruire competenze che li rendano capaci di affrontare le esigenze ed i cambiamenti propri dell’età evolutiva, in linea con il modello delle life skills proposto dall’OMS.


Keywords: Internet, sesso, adolescenti, epidemiologia.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Simone Curti, Raffaella D'Errico, Marco Gaietta, Elena Garavelli, Massimiliano Greco, Serena Trovati, Francesca Visco, Alberto Pellai, in "MALTRATTAMENTO E ABUSO ALL’INFANZIA" 2/2010, pp. 11-24, DOI:10.3280/MAL2010-002002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche