Clicca qui per scaricare

La supervisione fra piacere e mestiere
Titolo Rivista: RUOLO TERAPEUTICO (IL) 
Autori/Curatori:  Domenico Marcolini 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: 115 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  11 P. 39-49 Dimensione file:  319 KB
DOI:  10.3280/RT2010-115004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’autore prova a sistematizzare il frutto di una ricca esperienza pluriennale di supervisione clinica, che svolge con interesse e piacere in ambiti molto variegati della relazione d’aiuto. Individua quattro aree di lavoro nei gruppi, le più ricorrenti, e gli obiettivi formativi ad esse correlati. Una prima area riguarda le difficoltà strutturali della relazione d’aiuto, e l’obiettivo conseguente è favorire l’interiorizzazione degli attributi di ruolo da parte del gruppo. Una seconda area riguarda gli ingombri che impediscono al terapeuta di entrare in sintonia col paziente e l’obiettivo correlato è comprenderne, in modo più o meno approfondito, la natura. La terza ha come obiettivo una migliore sintonizzazione sul mondo interno del paziente, utilizzando i movimenti controtransferali dei singoli o del gruppo ed anche la loro identificazione con i personaggi del mondo interno del paziente. Infine la quarta area, tipica dei gruppi istituzionali, riguarda il mancato funzionamento del gruppo come "gruppo di lavoro", a causa di tensioni interne. Qui l’obiettivo è indagarne la natura, perché il gruppo possa riprendere a lavorare. Per fare questo, l’autore spesso utilizza il concetto bioniano di "fatto scelto", che illustra con dovizia di esempi clinici.


Keywords: Fatto scelto, gruppo di lavoro, cotransfert, controtransfert, identificazione proiettiva



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Domenico Marcolini, in "RUOLO TERAPEUTICO (IL)" 115/2010, pp. 39-49, DOI:10.3280/RT2010-115004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche