Clicca qui per scaricare

La soggettività nel vortice della società-mondo. Tre considerazioni intorno al "soggetto come sistema" di Manlio Iofrida
Titolo Rivista: RICERCA PSICOANALITICA 
Autori/Curatori: Sergio Manghi 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  14 P. 45-58 Dimensione file:  454 KB
DOI:  10.3280/RPR2010-003004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La soggettività non è una qualità separata dal corpo, come tendiamo a pensarla noi moderni, ma una qualità inscritta nell’organizzazione vivente stessa. Inoltre, essa è non è meramente intra-dividuale, ma allo stesso tempo relazionale e sociale. Tale interpretazione della soggettività, ispirata in particolare all’opera di Edgar Morin, è convergente con le riflessioni filosofiche sul soggetto sviluppate da Iofrida nella sua discussione delle evidenze sperimentali dell’infant research di orientamento sistemico, e può aiutare a comprendere le attuali sfide di sopravvivenza della nostra specie, la cui evoluzione è affidata per la prima volta nella sua storia a una forma di coesistenza priva di un epicentro organizzatore unico: la società-mondo.


Keywords: Soggetto, sistema vivente, relazione, società-mondo, Edgar Morin



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Sergio Manghi, in "RICERCA PSICOANALITICA" 3/2010, pp. 45-58, DOI:10.3280/RPR2010-003004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche