Alcune considerazioni sull’articolo di Paolo Migone "Il problema della ‘traduzione’ di aspetti delle filosofie orientali nella psicoterapia occidentale"

Titolo Rivista: PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE
Autori/Curatori: Gherardo Amadei
Anno di pubblicazione: 2010 Fascicolo: 4 Lingua: Italiano
Numero pagine: 5 P. 526-530 Dimensione file: 245 KB
DOI: 10.3280/PU2010-004006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’attitudine della mindfulness, che sta di recente ricevendo sempre maggior attenzione in Italia, va "tradotta" con cautela in termini occidentali per evitare di fraintenderne l’essenza e gli obiettivi. In particolare è importante non rubricarla sotto la voce "Oriente" perché sarebbe fuorviante rispetto a una modalità di essere e di relazionarsi che di fatto è universale: la si trova infatti descritta e praticata in tradizioni e in aree culturali molto diverse. È proprio questo riscontro che richiede di definire maggiormente l’estensione concettuale della mindfulness nonché le ricadute del suo utilizzo nella clinica e nella formazione.

Gherardo Amadei, Alcune considerazioni sull’articolo di Paolo Migone "Il problema della ‘traduzione’ di aspetti delle filosofie orientali nella psicoterapia occidentale" in "PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE" 4/2010, pp 526-530, DOI: 10.3280/PU2010-004006