Clicca qui per scaricare

"Abitare nella possibilità". Eros e spiritualità nel lavoro clinico
Titolo Rivista: STUDI JUNGHIANI 
Autori/Curatori:  Maria Teresa Rufini 
Anno di pubblicazione:  2010 Fascicolo: 32 Spiritualità e pratica clinica Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 59-76 Dimensione file:  73 KB
DOI:  10.3280/JUN2010-032004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Dopo una breve premessa sul concetto di Spirito, si afferma che per Jung il fondamento della psiche è religioso, perché si basa sulle risposte arcaiche dell’uomo di fronte all’ignoto. La teoria della struttura psichica non è stata dedotta da miti e fiabe, ma si basa su esperienze e osservazioni condotte nell’ambito della ricerca medico-psicologica e soltanto secondariamente essa ha trovato conferma nello studio comparativo dei simboli, in campi lontanissimi dalla pratica psicoterapeutica. Da tale premessa consegue che un terapeuta junghiano, forse inconsapevolmente, ha un atteggiamento spirituale, anche laico. Seguono alcune considerazioni sulle vicissitudini del rapporto analitico, sul setting, si paragonano per contiguità relazioni fondate su eros e spiritualità. A conclusione, alcune considerazioni sulla spiritualità di oggi.


Keywords: Spiritualità, formazione, analista-paziente, eros

Maria Teresa Rufini, in "STUDI JUNGHIANI" 32/2010, pp. 59-76, DOI:10.3280/JUN2010-032004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche