Clicca qui per scaricare

Il lavoro dell’adolescenza e il lavoro con l’adolescente
Titolo Rivista: RICERCA PSICOANALITICA 
Autori/Curatori: Giuseppe Pellizzari 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  13 P. 109-121 Dimensione file:  425 KB
DOI:  10.3280/RPR2011-001008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il concetto di "lavoro" è implicito in tutta l'opera di Freud. Designa una attività di mediazione e di lotta con un oggetto, interno e/o esterno, che ostacola il soggetto imponendo una trasformazione. Il modello naturale di tale lavoro è l’adolescenza come processo di riorganizzazione psichica rivoluzionaria che implica uno sforzo creativo considerevole per ridefinire l'identità del soggetto. La società in cui viviamo tende a banalizzare questo compito favorendo la scarica eccitatoria immediata a scapito della creatività che comporta il tempo. Il lavoro terapeutico con gli adolescenti consiste nel riattivare la drammaticità della loro crisi piuttosto che reprimerla in modo rassicurante. Ciò implica la fiducia nelle nascenti capacità creative dell'adolescente e nello stesso tempo la sospensione del proprio "supposto sapere" al fine di riconquistarlo insieme nella costruzione di un comune spazio di lavoro. Due esempi clinici esemplificano questo processo.


Keywords: Lavoro, creatività, tempo, oggetto, mediazione, fiducia



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Giuseppe Pellizzari, in "RICERCA PSICOANALITICA" 1/2011, pp. 109-121, DOI:10.3280/RPR2011-001008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche