Clicca qui per scaricare

La relazione tra il bullismo al lavoro e il benessere organizzativo
Titolo Rivista: PSICOLOGIA DELLA SALUTE 
Autori/Curatori: Roberta Fida, Elena Natali, Claudio Barbaranelli, Francesco Avallone 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 33-50 Dimensione file:  538 KB
DOI:  10.3280/PDS2011-001004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il bullismo al lavoro viene riconosciuto come un importante fattore di rischio psicosociale che ha un effetto sia sulla salute psico-fisica che sulla soddisfazione e commitment organizzativo. In linea con queste ricerche, l’obiettivo del presente studio è quello di indagare gli effetti del bullismo al lavoro sul commitment, soddisfazione, burnout e salute del lavoratore. Ad un campione di circa 500 lavoratori italiani (70% donne) di età compresa tra i 21 e i 68 anni (Media = 40.6 anni; DS = 10.05) è stato somministrato un questionario self-report. Al fine di indagare se l’essere vittima di atti negativi abbia un effetto sulla soddisfazione, commitment, burnout e sintomi psicosomatici è stato testato un modello di equazioni strutturali. I risultati confermano che il bullismo al lavoro ha un effetto sulle dimensioni indagate e che le vittime di bullismo al lavoro sono meno soddisfatte, meno attaccate all’organizzazione, e soffrono maggiormente di burnout e disturbi psicosomatici.


Keywords: Bullismo al lavoro, mobbing, burnout, salute organizzativa, soddisfazione a lavoro, disturbi psicosomatici



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Roberta Fida, Elena Natali, Claudio Barbaranelli, Francesco Avallone, in "PSICOLOGIA DELLA SALUTE" 1/2011, pp. 33-50, DOI:10.3280/PDS2011-001004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche