Clicca qui per scaricare

La riforma spagnola del mercato del lavoro: una pioggia sottile
Titolo Rivista: GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI  
Autori/Curatori: Avilés Antonio Ojeda 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 130  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 275-291 Dimensione file:  485 KB
DOI:  10.3280/GDL2011-130005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’A. descrive le novità introdotte dalla recente riforma spagnola del mercato del lavoro (l. 17.9.2010, n. 35). Vengono poste in evidenza le caratteristiche del modello di «flexicurity alla spagnola», caratterizzato dal fatto che sia gli elementi di flessibilità che le misure protettive incidono sul contratto di lavoro. La l. si propone, in tale ottica, di eliminare le rigidità in entrata ed in uscita dal mercato del lavoro, nonché quelle interne al rapporto di pulso all’attività economica. Le assunzioni di questi operatori si effettueranno in funzione del numero di centri per l’impiego di ciascuna comunità autonoma in cui si registri la presenza di personale dei servizi pubblici per l’impiego statali. Nell’ultimo quadrimestre del 2008, furono destinati 35.000 euro all’anno per l’assunzione di due operatori per ogni centro lavoro, mediante l’introduzione di elementi di sicurezza direttamente nel rapporto, a differenza di quanto previsto dal modello danese di flexicurity, che li colloca nel mercato.


Keywords: Riforma del mercato del lavoro; Spagna; Flexicurity; Sicurezza nel mercato; Sicurezza nel rapporto di lavoro

Avilés Antonio Ojeda, in "GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI " 130/2011, pp. 275-291, DOI:10.3280/GDL2011-130005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche