Clicca qui per scaricare

La contrastata natura giurisdizionale della verifica dei poteri nelle assemblee elettive. Note a margine di due sentenze del Tribunale civile di Torino
Titolo Rivista: QUESTIONE GIUSTIZIA  
Autori/Curatori: Francesco Pallante 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  14 P. 127-140 Dimensione file:  495 KB
DOI:  10.3280/QG2011-002013
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Le elezioni regionali piemontesi del 2010 sono state portate all'attenzione della magistratura sotto diversi profili. Tra gli altri - meno noti, ma non meno importanti - quelli relativi alle posizioni di due consiglieri sottoposte al Tribunale di Torino a seguito di azioni popolari ai sensi della legge n. 108/1968. Sorprendentemente la stessa sezione del Tribunale, in composizione collegiale coincidente per due terzi (tra cui il presidente), ha dato a questioni analoghe, inerenti le diverse posizioni chiamate in causa, soluzioni radicalmente differenti, senza che di questo utilizzo ambivalente del diritto sia stata offerta alcuna motivazione. Difficile sottrarsi al dubbio che, in situazioni sensibili, anche per la giurisdizione i profili politici finiscano per prevalere su quelli giuridici.




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Francesco Pallante, in "QUESTIONE GIUSTIZIA " 2/2011, pp. 127-140, DOI:10.3280/QG2011-002013

   

FrancoAngeli รจ membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche