Clicca qui per scaricare

Vienna e Berlino 1873: l’Italia unita si presenta all’Europa
Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO 
Autori/Curatori: Francesco Sfredda 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  34 P. 5-38 Dimensione file:  385 KB
DOI:  10.3280/MON2011-001001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il saggio analizza uno dei momenti cruciali della politica estera italiana nei primi anni dopo l’Unità, ossia la visita ufficiale in Austria e Germania di re Vittorio Emanuele II, accompagnato da Minghetti e Visconti Venosta (1873). Fra le fonti consultate dall’autore, oltre alla stampa periodica e ai documenti diplomatici editi dei tre Stati coinvolti, vi sono anche fonti primarie inedite, provenienti da archivi romani, viennesi e berlinesi. L’evento viene analizzato, oltre che dal punto di vista diplomatico, anche da quello cerimoniale e celebrativo, con una particolare attenzione al processo di nazionalizzazione dell’opinione pubblica nei tre paesi coinvolti. Il saggio dimostra che le grandi novità che rivoluzionarono le relazioni internazionali alla metà dell’Ottocento (l’unificazione tedesca, quella italiana, l’Ausgleich austro-ungarico, la nascita della Terza repubblica francese) erano allora ancora precarie. Nuovi documenti sul reale atteggiamento tenuto da Bismarck verso l’Italia finiscono infine per rivalutare in senso positivo le scelte di politica estera della Destra storica, e screditare invece le posizioni sostenute allora dalla Sinistra, in primis da Francesco Crispi.


Keywords: Italia unita, politica estera italiana, Destra storica, celebrazione, visita di Stato, rapporti italo-tedeschi



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Francesco Sfredda, in "MONDO CONTEMPORANEO" 1/2011, pp. 5-38, DOI:10.3280/MON2011-001001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche