Clicca qui per scaricare

Vedere nel buio: deficit sensoriale, trauma, empatia
Titolo Rivista: INTERAZIONI 
Autori/Curatori: Cristina Bonucci 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  13 P. 80-92 Dimensione file:  320 KB
DOI:  10.3280/INT2011-001007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Questo articolo descrive il trattamento psicoanalitico di un paziente portatore di un deficit sensoriale (cecità) alla luce dell’integrazione di due distinti modelli: la prospettiva intersoggettiva di Stolorow, Brandschaft, Atwood e Orange e la teoria dell’attaccamento di Bowlby. Inoltre si avvale del pensiero di Bromberg sul ruolo clinico della dissociazione. Lo scopo del lavoro è di mostrare l’emergere dei principi organizzatori, gli stili di attaccamento e l’espressione della dissociazione difensiva rigida. L’approccio clinico del caso presentato sottolinea il ruolo cruciale della soggettività dell’analista e il continuo ed essenziale monitoraggio della sua esperienza emotiva nella complessa interazione della diade psicoterapeutica.


Keywords: Dissociazione, trauma, deficit sensoriale

Cristina Bonucci, in "INTERAZIONI" 1/2011, pp. 80-92, DOI:10.3280/INT2011-001007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche