Clicca qui per scaricare

La diagnosi psicodinamica in un’ottica contemporanea
Titolo Rivista: RICERCA PSICOANALITICA 
Autori/Curatori:  Vittorio Lingiardi, Annalisa Tanzilli 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  23 P. 9-31 Dimensione file:  696 KB
DOI:  10.3280/RPR2011-003002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


I più diffusi manuali di classificazione diagnostica come l’International Classification of Diseases (ICD; vedi World Health Organization, OMS, 1992) e il Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM; vedi American Psychiatric Association, APA, 2000), nelle loro varie edizioni, si fondano su un approccio alla psicopatologia descrittivo, ateorico e sostanzialmente symptom-behavior oriented. Questa impostazione ha suscitato nei clinici di formazione dinamica reazioni diverse: disinteresse, insoddisfazione, diffidenza, ostilità. La recente comparsa di procedure di valutazione e manuali diagnostici di ispirazione psicodinamica, ma ben ancorati alla ricerca empirica, quali la Shedler-Westen Assessment Procedure-200 (SWAP-200; Westen, Shedler, 1999a,b; Westen, Shedler, Lingiardi, 2003) e il Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM; PDM Task Force, 2006) ha promosso una "rivoluzione culturale" nella comunità dei professionisti della salute mentale, valorizzando un approccio alla diagnosi più vicino alla pratica clinica e più compatibile con interventi di tipo psicoterapeutico. Dove la diagnosi non è solo un’etichetta, ma anche un processo valutativo capace di ricondurre il sintomo al contesto di personalità e a un trattamento a misura di paziente.


Keywords: Diagnosi psicodinamica, psicopatologia, SWAP, PDM, DSM



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Vittorio Lingiardi, Annalisa Tanzilli, in "RICERCA PSICOANALITICA" 3/2011, pp. 9-31, DOI:10.3280/RPR2011-003002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche