Clicca qui per scaricare

Lavoro economicamente dipendente e requisiti quantitativi nei progetti di legge nazionali e nell’ordinamento spagnolo
Titolo Rivista: GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI  
Autori/Curatori: Orsola Razzolini 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 132  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  25 P. 631-655 Dimensione file:  367 KB
DOI:  10.3280/GDL2011-132004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nell’ordinamento spagnolo e in tre progetti di legge nazionali, la nozione di lavoro economicamente dipendente descrive, in linea generale, la situazione in cui il lavoratore ricava una quota consistente del proprio reddito da un principale committente che diviene così la fonte primaria del suo sostentamento. Nel presente contributo, questa definizione di dipendenza economica viene messa in discussione sotto due profili. Anzitutto, l’inserzione del dato quantitativo nella struttura della fattispecie, lungi dal contribuire alla certezza del diritto, è fonte di incertezza; in secondo luogo, desta perplessità sotto il profilo della tutela della libertà e della volontà contrattuale del committente, ripercuotendosi sul problema della qualificazione dei rapporti di lavoro. Lo spunto è l’occasione per svolgere qualche riflessione conclusiva sull’idoneità del requisito quantitativo a giustificare l’introiezione di una logica redistributiva nel diritto privato.


Keywords: Dipendenza economica; Lavoro autonomo economicamente dipendente; Parametri quantitativi; Contratti sociali; Diritto contrattuale europeo; Giustizia contrattuale distributiva

Orsola Razzolini, in "GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI " 132/2011, pp. 631-655, DOI:10.3280/GDL2011-132004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche