Clicca qui per scaricare

Socialisti ai tempi di Stalin: il caso di Giuseppe Garretto a Ragusa (1950-1953)
Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO 
Autori/Curatori: Roberto Colozza 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  29 P. 79-107 Dimensione file:  340 KB
DOI:  10.3280/MON2011-002003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il saggio propone una lettura delle diverse identità del socialismo italiano negli anni finali dello stalinismo, attraverso un ampio uso di fonti d’archivio e a stampa. Questo socialismo plurale è colto nell’evoluzione di un caso di storia locale, quello del dirigente siciliano Giuseppe Garretto. Ingegnere, scrittore per vocazione, antifascista, egli fu un rivoluzionario estraneo al mito stalinista che connotò il Psi di Guerra Fredda. Garretto incrociò, da amico o avversario, i destini dei maggiori dirigenti nazionali del Psi del dopoguerra: Nenni, Basso, Panzieri, Morandi. Protagonista del Psi siciliano, prima come epuratore antiriformista e poi come reprobo antistalinista, egli incarnò le passioni dei socialismi del tempo. Attraverso le vicissitudini politiche e personali di Garretto, questi socialismi emergono con un linguaggio specifico di cui l’articolo mette in evidenza le caratteristiche semantiche e stilistiche.


Keywords: Partito socialista italiano, stalinismo, Guerra Fredda, linguaggio politico, storia d’Italia, storia della Sicilia



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Roberto Colozza, in "MONDO CONTEMPORANEO" 2/2011, pp. 79-107, DOI:10.3280/MON2011-002003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche