Clicca qui per scaricare

Il ruolo della tendenza empatica nel motivare il nonobligatory helping: una ricerca su un gruppo di volontari
Titolo Rivista: PSICOLOGIA DI COMUNITA’ 
Autori/Curatori: Anna Maria Meneghini, Riccardo Sartori 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 P. 95-106 Dimensione file:  800 KB
DOI:  10.3280/PSC2011-002009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’empatia viene considerata capace di motivare all’aiuto, alla prosocialità e al volontariato. Da una prospettiva evoluzionistica, più autori affermano che gli esseri umani hanno un’innata tendenza a prendersi cura di chi è bisognoso. Perché allora alcune persone si impegnano nel volontariato ed altre no? Lo studio attua un confronto tra volontari (n = 483) e non (n = 443) rispetto all’empatia emozionale, rilevata con la Balanced Emotional Empathy Scale. I risultati mostrano che i volontari presentano livelli di tendenza empatica verso gli estranei (outgroup) più alti dei non volontari. Livelli simili, invece, emergono rispetto a familiari/ amici (ingroup). La tendenza empatica verso i membri dell’outgroup viene proposta come possibile componente della motivazione all’impegno volontario.


Keywords: Volontariato, empatia emozionale, comportamento prosociale, ingroup, aiuto, altruismo.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Anna Maria Meneghini, Riccardo Sartori, in "PSICOLOGIA DI COMUNITA’" 2/2011, pp. 95-106, DOI:10.3280/PSC2011-002009

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche