Le relazioni fraterne durante la vita adulta

Titolo Rivista: RICERCHE DI PSICOLOGIA
Autori/Curatori: Martina Smorti, Silvia Guarnieri
Anno di pubblicazione: 2011 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 23 P. 39-61 Dimensione file: 241 KB
DOI: 10.3280/RIP2011-001003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Le relazioni fraterne costituiscono un punto di riferimento centrale per la vita affettiva dell’individuo durante l’intero arco di vita in quanto promuovono la sua competenza cognitiva, affettiva e sociale e contribuiscono fortemente al suo generale benessere psicologico. Nonostante la rilevanza di tali relazioni, risultano ancora scarsi gli studi sulla qualità che connota questi legami durante la vita adulta. La presente ricerca intende quindi indagare la qualità delle relazioni fraterne durante la vita adulta ed esaminare il ruolo che tali relazioni hanno nella promozione della globale qualità di vita dell’individuo. Partecipanti. 288 soggetti (124 maschi e 164 femmine), divisi in due diverse fasce d’età: 148 giovani adulti d’età compresa tra i 20 e i 35 anni e 140 adulti di età compresa tra i 40 e i 55 anni. Strumenti. Per misurare gli aspetti qualitativi che connotano la relazione fraterna è stata utilizzata la versione italiana (Tani, Guarnieri, Ingoglia, submitted) dell’Adult Sibling Relationship Questionnaire - ASRQ (Stocker, Lanthier, Furman, 1997). Per rilevare la qualità di vita è stato utilizzato il cluster Qualità di Vita del Psychological Treatment Inventory - PTI (Gori, Giannini, Schulberg, 2008). I risultati hanno evidenziato come durante la vita adulta, in relazione al raggiungimento di una maggiore maturità, si attenuino alcuni aspetti del legame fraterno legati alla conflittualità e alla rivalità e, parallelamente, acquistino maggiore rilevanza gli aspetti legati all’affettività. La qualità della relazione fraterna risulta inoltre essere un significativo predittore della qualità di vita anche durante l’età adulta.

Martina Smorti, Silvia Guarnieri, Le relazioni fraterne durante la vita adulta in "RICERCHE DI PSICOLOGIA " 1/2011, pp 39-61, DOI: 10.3280/RIP2011-001003