Clicca qui per scaricare

L’originario ha qualcosa a che fare con le origini?
Titolo Rivista: INTERAZIONI 
Autori/Curatori: Ludovica Grassi 
Anno di pubblicazione:  2012 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 69-86 Dimensione file:  286 KB
DOI:  10.3280/INT2012-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


A partire dalle esperienze innovative di Selma Fraiberg negli Stati Uniti, le psicoterapie genitori-bebè hanno avuto negli ultimi 40 anni un enorme sviluppo, arrivando ad una grande diversificazione di metodologie e teorizzazioni. Far dialogare le teorie psicoanalitiche del funzionamento psichico originario, con le acquisizioni teorico-cliniche del lavoro psicoterapeutico indirizzato a genitori e lattanti permette sia di valorizzare il potenziale di queste esperienze terapeutiche, di aprire nuove prospettive sul funzionamento psichico precoce e sulle sue origini, sia di dare un impulso ulteriore allo sviluppo della teoria e della tecnica del processo terapeutico nelle psicoterapie genitori-lattanti. Utilizzando il lavoro di numerosi autori che si sono impegnati in queste aree, viene discussa in particolare la nascita della psiche come processo relazionale, le forme originarie della rappresentazione e l’indifferenziazione originaria, per arrivare a segnalare il ruolo prioritario svolto dalla dimensione sonora e ritmica nelle origini della psiche.


Keywords: Psicoterapia genitori-lattante, teorie psicoanalitiche dell’originario, nascita della psiche come processo relazionale, forme originarie della rappresentazione, indifferenziazione originaria, dimensione sonora e ritmica.

Ludovica Grassi, in "INTERAZIONI" 1/2012, pp. 69-86, DOI:10.3280/INT2012-001006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche