Clicca qui per scaricare

Per un ampliamento del metodo freudiano
Titolo Rivista: SETTING 
Autori/Curatori: César Botella 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 31 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 35-52 Dimensione file:  682 KB
DOI:  10.3280/SET2011-031003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo sostiene la necessità di articolare tra loro, nella terapia psicoanalitica, la componente logica e la componente affettiva della relazione. La componente logico-cognitiva si esprime soprattutto attraverso l’attività interpretativa all’interno della quale sono presenti implicitamente anche aspetti affettivi; reciprocamente, gli interventi non-interpretativi non mancano mai di una componente logica o cognitiva. Questa è legata alle varie teorie a cui facciamo riferimento e alla conoscenza del paziente, e soprattutto al terapeuta e al controtransfert in quel particolare momento della terapia. Vengono presi in considerazione il significato logico-affettivo del setting, la logica del processo interpretativo, e infine il significato delle "azioni affettive". In particolare viene differenziato il significato delle "azioni affettive" rispetto agli enactment e ai più generici interventi supportivi. Le prime hanno una struttura particolare e possono avere la capacità di influire in senso positivo sugli schemi della memoria implicita del "Sé cattivoaffetto negativo-oggetto negativo".




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

César Botella, in "SETTING" 31/2011, pp. 35-52, DOI:10.3280/SET2011-031003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche