Clicca qui per scaricare

I cani dentro e fuori la stanza di psicoterapia
Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO 
Autori/Curatori: Francesco Bruni 
Anno di pubblicazione:  2012 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 P. 71-92 Dimensione file:  3192 KB
DOI:  10.3280/PSOB2012-003006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La relazione con i cani nella quotidianità e durante la psicoterapia è esaminata a partire dalla considerazione che essi sono nostri compagni di vita. Questo discorso tiene conto delle ricerche psicologiche sul mondo non umano, sulla teoria dell’attaccamento e dei processi di comunicazione e relazione. Per analizzare la partecipazione del cane alla psicoterapia vengono discussi i metodi analogici, l’integrazione fra processi primari e secondari e la funzione "come se" che ci riporta al gioco. In tal senso vengono illustrati diversi casi clinici che evidenziano la funzione svolta dal cane come "oggetto terapeutico" o "oggetto flottante". In quanto l’incontro con il cane, fa vibrare le nostre emozioni, ci riporta al linguaggio analogico, ci introduce al "gioco" e a procedure che sono metafore delle relazioni e contribuiscono al cambiamento in psicoterapia.


Keywords: Relazione uomo cane; relazione terapeutica; oggetti terapeutici; emozioni, comunicazione, gioco.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Francesco Bruni, in "PSICOBIETTIVO" 3/2012, pp. 71-92, DOI:10.3280/PSOB2012-003006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche