Clicca qui per scaricare

Psicoanalisi, fratelli e gruppo sociale
Titolo Rivista: SETTING 
Autori/Curatori: Juliet Mitchell 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 32 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  23 P. 5-27 Dimensione file:  516 KB
DOI:  10.3280/SET2011-032001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nell’articolo si sostiene che, contrariamente all’ipotesi più diffusa, i fratelli e le sorelle non vengono presi in esame nel materiale clinico. Il motivo per cui non prestiamo loro attenzione, e li riscopriamo soltanto saltuariamente, è che non hanno una collocazione autonoma nella teoria psicoanalitica. Si suggerisce che quello che l’autrice designa come il "trauma del fratello" possa costituire un momento fondativo per una collocazione dei fratelli nella metapsicologia che conseguentemente si dovrà dotare anche di uno sviluppo lungo un asse orizzontale. Dopo avere esaminato quest’aspetto, l’articolo analizza come il rito di passaggio, che segue un trauma generico di questo tipo, porti direttamente alla vita sociale. Si tratterebbe di una vita sociale improntata al genere, che si distingue dalla "differenza sessuale" iniziata con il complesso di castrazione.




  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Juliet Mitchell, in "SETTING" 32/2011, pp. 5-27, DOI:10.3280/SET2011-032001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche