Clicca qui per scaricare

A ciascuno il suo Camus. riflessioni sull’Ordre libertaire di Michel Onfray
Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO 
Autori/Curatori: Mariella Di Maio 
Anno di pubblicazione:  2012 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  8 P. 161-168 Dimensione file:  188 KB
DOI:  10.3280/MON2012-003006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Spunto di queste riflessioni è la pubblicazione di L’Ordre libertaire. La vie philosophique d’Albert Camus di Michel Onfray (Flammarion, Paris, 2012). Sulla scia delle biografie magistrali di Herbert R. Lottman e di Olivier Todd, questo poderoso studio biografico, di più di 600 pagine, ha il pregio di sconvolgere schemi e approcci tradizionali a uno dei più importanti e "scomodi" testimoni del XX secolo. Non a caso è stato oggetto in Francia di intense polemiche. Fa discutere il fatto che, in attesa delle celebrazioni per il centenario della nascita di Camus nel 2013, la rinnovata legittimazione dell’autore dell’Étranger e della Peste, premio Nobel nel 1957, sembrerebbe provenire dalla filosofia. Per Onfray, Camus è un «nietzschiano di sinistra», in opposizione ad altre interpretazioni che, a cominciare dagli attacchi di Sartre e dei sartriani, vengono contestate in vista della definizione di una filosofia (esistenziale e non esistenzialista) che è sostanzialmente etica cosmopolita, basata sul dialogo interculturale e sulla difesa dei diritti umani. L’opera di Camus (romanzi, saggi, teatro, cronache, discorsi, taccuini e riflessioni) testimonia l’impegno di un edonista libertario, anarchico e anticolonialista, ostile a tutti i totalitarismi, grazie alla sua morale solare di «africano del Nord», come amava definirsi.


Keywords: Albert Camus, Michel Onfray, biografia, anticolonialismo, etica, cosmopolitismo



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Mariella Di Maio, in "MONDO CONTEMPORANEO" 3/2012, pp. 161-168, DOI:10.3280/MON2012-003006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche