Clicca qui per scaricare

La strategia del consenso nel caso della discarica di Peccioli
Titolo Rivista: PARTECIPAZIONE E CONFLITTO 
Autori/Curatori: Stefano Caspretti 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  19 P. 102-120 Dimensione file:  233 KB
DOI:  10.3280/PACO2013-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


The article focuses on the reasons for the public consent towards the Peccioli’s landfill. It begins by examining a set of basic descriptive issues. More precisely, the fragility conditions of Peccioli are analyzed, as well as the importance of the landfill in the waste policy of the Tuscany region and the events related to the landfill. The "Peccioli system" is well-known at national level and has obtained remarkable media coverage. In this study I combine a political science and a sociological perspective to analyze the reasons for the approval. Results point to the role of the public policy legacy, of favourable political and environmental resources and of the utilization of symbolic policies as well as an effective communication strategy.


Keywords: Consent, landfill, Peccioli, waste policy

  1. Baccetti C. (2008), La nuova politica locale, Novara, Utet
  2. Caciagli M. (2009), “Che resta?”, in C. Baccetti, P. Messina (a cura di), L’eredità. Le subculture politiche della Toscana e del Veneto, Novara, Liviana, pp. 212-222.
  3. Capano G., Giuliani M. (a cura di, 2005), Dizionario di Politiche Pubbliche, Ro-ma, Carocci.
  4. Delai N. (a cura di, 2009), Rifiuti & Sviluppo. Il caso virtuoso del Sistema Peccioli, Milano, Franco Angeli
  5. Floridia A. (2011), “Tramonto, sopravvivenza o trasformazione? Oltre la ‘subcul-tura rossa’”, in L. De Sio (a cura di), La politica cambia, i valori restano? Una ricerca sulla cultura politica dei cittadini toscani, Firenze, Firenze University Press, pp. 13-32.
  6. Giuntini A. (2006), Cinquant’anni puliti puliti. I rifiuti a Firenze dall’Ottocento alla Società Quadrifoglio, Milano, Franco Angeli
  7. Howlett M., Ramesh M. (1995), Studying Public Policy: Policy cycles and policy subsystems, Oxford, Oxford University Press; tr. it. 2003, Come studiare le politiche pubbliche, Bologna, Il Mulino
  8. Ispra (2012), “Rapporto Rifiuti Urbani – Edizione 2012”, testo disponibile al sito http://www.isprambiente.it/it/pubblicazioni/rapporti/rapporto-rifiuti-urbani-2012 (ultimo accesso 03/09/2012).
  9. Istat (2005), “Popolazione residente e abitazioni nelle province italiane, Pisa. 14° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni”, testo disponibile al sito http://www3.istat.it/dati/catalogo/20071023_00/ (ultimo accesso 03/09/2012).
  10. Linzalone N., Bianchi F. (2005), “Studi sul rischio per la salute umana in prossimi-tà di discariche di rifiuti: aggiornamento e prospettive”, Epidemiologia & Pre-venzione, 29, 1, pp. 51-53.
  11. Lippi A. (2009), “La scelta di costruire un termovalorizzatore: strategie di media-zione e risorse decisionali nell’analisi comparata di sette studi di caso”, in M. Morisi, A. Paci (a cura di), Il bisogno di decidere. Termovalorizzatori: dalla po-litica dei rifiuti al rifiuto della politica, Bologna, Il Mulino, pp. 109-129
  12. Martinez Alier J. (2010), “Giustizia ambientale e decrescita economica: un’alleanza tra due movimenti”, testo disponibile al sito: http://www.liberazione.it/news-file/Giustizia-ambientale-e-decrescita-economica--un-alleanza-tra-due-movimenti---LIBERAZIONE-IT.htm (ultimo accesso 13/09/2012).
  13. Messina P., Baccetti C. (2009), “Come cambia la politica locale”, in C. Baccetti, P. Messina (a cura di), L’eredità. Le subculture politiche della Toscana e del Vene-to, Novara, Liviana, pp. 86-137.
  14. Minichilli F., Bartolacci S., Buiatti E., Pallante V., Scala D. e Bianchi F. (2005), “Studio di mortalità intorno a sei discariche di rifiuti in Toscana”, Epidemiolo-gia & prevenzione, 29, suppl. 5-6, pp. 53-56.
  15. Morisi M. (2009), “Introduzione. Partecipazione e governo del territorio”, in M. Morisi, A. Paci (a cura di), Il bisogno di decidere. Termovalorizzatori: dalla po-litica dei rifiuti al rifiuto della politica, Bologna, Il Mulino, pp. 13-38.
  16. Nesti A. (1994), Peccioli e il suo territorio: vita quotidiana e società nel ‘900, Fi-renze, Alinari
  17. Osti G. (2010), Sociologia del territorio, Bologna, Il Mulino
  18. Pellizzoni L., Osti G. (2003), Sociologia dell’ambiente, Bologna, Il Mulino
  19. Pellizzoni L. (2011), “Introduzione. La politica dei fatti”, in L. Pellizzoni (a cura di), Conflitti ambientali. Esperti, politica, istituzioni nelle controversie ecologi-che, Bologna, Il Mulino, pp. 7-38.
  20. Profeti S. (2010), Il potere locale tra politica e politiche. Il mosaico della gover-nance nell’area vasta fiorentina, Soveria Mannelli, Rubbettino
  21. Riccamboni G., Baccetti C. (2009), “Le culture politiche al voto (1992-2008)”, in C. Baccetti, P. Messina (a cura di), L’eredità. Le subculture politiche della To-scana e del Veneto, Novara, Liviana, pp. 43-85
  22. Segatori R. (2003), I sindaci. Storia e sociologia dell’amministrazione locale in Italia dall’Unità a oggi, Roma, Donzelli Editore
  23. Tarrow S. (1977), Between Center and Periphery. Grassroots Politicians in Italy and France, New Haven and London, Yale University Press, tr. it. 1979, Tra centro e periferia. Il ruolo degli amministratori locali in Italia e in Francia, Bo-logna, Il Mulino.
  24. Trigilia, C. (1986), Grandi partiti e piccole imprese: comunisti e democristiani nel-le regioni a economia diffusa, Bologna, Il Mulino.

Stefano Caspretti, in "PARTECIPAZIONE E CONFLITTO" 1/2013, pp. 102-120, DOI:10.3280/PACO2013-001006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche