Clicca qui per scaricare

"Con un nuovo incanto è da sperarsi un ribasso maggiore nel prezzo". Progetti di riordino degli appalti militari nella Lombardia austriaca del XVIII secolo
Titolo Rivista: SOCIETÀ E STORIA  
Autori/Curatori: Alessandra Dattero 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: 139 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  44 P. 37-80 Dimensione file:  571 KB
DOI:  10.3280/SS2013-139002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nel quadro delle prime riforme finanziarie promosse nella Lombardia Austriaca del XVIII secolo, l’autrice prende in esame le proposte di riordinamento degli appalti per gli alloggiamenti militari. Tali appalti erano al centro di complessi rapporti tra governo centrale, autorità locali, appaltatori e comandi militari. Se con i lavori della prima giunta del censimento si era cercato di procedere ad una più equa distribuzione del prelievo fiscale, con queste riforme militari si intendeva agire sull’altra componente della finanza pubblica, quella relativa alla spesa, riducendo gli sprechi. Questo suscitò una decisa reazione del ceto patrizio milanese in difesa delle tradizionali "libertà" di autogoverno. Lo scontro che ne scaturì si protrasse fino alla seconda metà del secolo, confluendo nel più ampio processo di riforma delle istituzioni civili e militari promosso nell’età dell’assolutismo illuminato.


Keywords: Lombardia austriaca; XVIII secolo; appalti per gli alloggiamenti militari; Ludwig Andreas von Khevenhüller; principe e ceti

Alessandra Dattero, in "SOCIETÀ E STORIA " 139/2013, pp. 37-80, DOI:10.3280/SS2013-139002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche