Clicca qui per scaricare

Il Quadrilatero Sistemico: una storia per narrare altre storie
Titolo Rivista: TERAPIA FAMILIARE 
Autori/Curatori: Andrea Mosconi, Manuela Tirelli, Veronica Neglia 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: 101 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  27 P. 67-93 Dimensione file:  256 KB
DOI:  10.3280/TF2013-101004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Gli autori presentano l’utilizzo del modello denominato Quadrilatero Sistemico come strumento utile alla connessione ed integrazione di ottiche teoriche differenti. L’esempio presentato nell’articolo è la supervisione di un’équipe multidisciplinare di un day hospital psichiatrico. Viene innanzitutto descritta la struttura ed il significato dei quattro livelli descrittivi che lo costituiscono. Ne vengono poi approfonditi i vantaggi per la terapia e per la supervisione soprattutto quando coesistono operatori di differente impostazione clinica. Esso infatti offre una traccia per poter integrare osservazioni cliniche derivanti da differenti ottiche teoriche disponendole in un continuum che collega intrapsichico e relazionale in una descrizione armonica. A tal fine ognuno dei quattro livelli del quadrilatero viene approfondito con alcune domande specifiche. Ogni operatore può così integrarsi ponendo le proprie osservazioni nel livello che più sembra adatto. Ne emerge una descrizione in cui ognuno si riconosce sia per quanto riguarda l’interpretazione clinica che per il coordinamento degli interventi. Tutto ciò a vantaggio del paziente.


Keywords: Quadrilatero Sistemico; supervisione; équipe; psicopatologia; day hospital; psicoterapia.

  1. Bandler R., Grinder J. (1975). Patterns of the hypnotic techniques of Milton H. Erickson. California: Meta Publications (trad. it. I modelli della tecnica ipnotica di Milton H. Erickson. Roma: Astrolabio, 1984).
  2. Cronen V.E., Johnson K.M., Lannamann J.W. (1982). Paradoxes, double binds, and reflexive loops: an alternative theoretical perspective. Family Process, 21: 91-112 (trad. it. Paradossi, doppi legami e circuiti riflessivi: una prospettiva teorica alternativa. Terapia Familiare, 14: 87-121, 1983)., 10.1111/j.1545-5300.1982.00091.xDOI: 10.1111/j.1545-5300.1982.00091.x
  3. Galimberti C., Farina M. (1992). FACES III, uno strumento per la ricerca e l’osservazione clinica della famiglia. Milano: Vita e Pensiero
  4. Germani M.P., Tirelli M. (2011). Identità come oscillazione di appartenenze. Psicoterapia intensivo-sistemica in un Day Hospital Territoriale. Terapia Familiare, 97: 31-59., 10.3280/TF2011-097003DOI: 10.3280/TF2011-097003
  5. Gonzo M., Mosconi A., Tirelli M. (1999). L’intervista nei servizi socio-sanitari: uno strumento conoscitivo e d’intervento per gli operatori. Milano: Raffaello Cortina.
  6. Mosconi A., Tirelli M. (1997). Dalla scheda telefonica alla cartella dati. Ecologia della Mente, 2: 67-93
  7. Mosconi A. (2000). Suggestioni sistemiche per un lavoro terapeutico di gruppo in strutture comunitarie: il caso di un gruppo di reparto in una divisione di lungodegenza psichiatrica. Connessioni, 9: 109-121.
  8. Mosconi A. (2004). Terapia relazionale-sistemica con l’individuo. Una sfida per l’integrazione di diverse ottiche di lavoro. Terapia Familiare. 76: 64-68.
  9. Mosconi A. (2008a). Terapia relazionale-sistemica con l’individuo: il “Quadrilatero Sistemico” come riferimento per la costruzione di un’ipotesi ben formata e l’integrazione di differenti ottiche di lavoro, ovvero: “fai una buona ipotesi e poi fai quello che vuoi”. Connessioni. 20: 55-82.
  10. Mosconi A., Gallo L. (2008b). Psicoterapia sistemica di coppia: la decostruzione dei paradossi del “quid pro quo” come base di un percorso terapeutico coerente. In: Chianura P., Schepisi L., DellaRosa A.C., Menafro M.R., Peruzzi P. (a cura di), Le relazioni e la cura, Viaggio nel mondo della psicoterapia relazionale. Milano: FrancoAngeli, pp. 180-190.
  11. Mosconi A. (2010). Il concetto di “coordinamento strategico degli interventi” come strumento per la costruzione di un piano terapeutico integrato. II Congresso Internazionale SIPPR del Mediterraneo, “La mente relazionale e l’intersoggettività. Il contributo della psicoterapia sistemica al dialogo tra biologia e psicologia”, Bari, 21- 22-23 gennaio 2010.
  12. Mosconi A., Gallo L. (2011). L’intervento in ottica sistemica nei disturbi d’ansia. Indicazioni e scelte strategiche. In: Chianura P., Chianura L., Fuxa E., Mazzoni S. (a cura di), Manuale clinico di terapia familiare – Volume I: Progressi relazionali e psicopatologia. Milano: FrancoAngeli, pp. 51-71.
  13. Selvini Palazzoli M., Cirillo S., Sellini M., Sorrentino A.M. (1988). I giochi psicotici nella famiglia. Milano: Raffaello Cortina
  14. Sluzki C.E., Veròn E. (1971). The double bind as a universal pathogenic situation. Family Process, 10: 397-410., 10.1111/j.1545-5300.1971.00397.xDOI: 10.1111/j.1545-5300.1971.00397.x
  15. Tirelli M., Vismara F., Mosconi A. (1995). Gruppo di reparto in una Divisione di Lungodegenza Psichiatrica. In: A che punto è la psichiatria: esperienze in campo istituzionale, pp. 17-25.
  16. Ugazio V. (1998). Storie permesse storie proibite, polarità semantiche familiari e psicopatologie. Torino: Bollati Boringhieri

Andrea Mosconi, Manuela Tirelli, Veronica Neglia, in "TERAPIA FAMILIARE" 101/2013, pp. 67-93, DOI:10.3280/TF2013-101004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche