Clicca qui per scaricare

L’apprendistato di alta formazione e ricerca: luci e ombre
Titolo Rivista: QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO 
Autori/Curatori: Eleonora Renda, Anna Salerni 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: 99 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  24 P. 49-72 Dimensione file:  684 KB
DOI:  10.3280/QUA2013-099004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il presente contributo si propone di riflettere sulle potenzialità e le criticità dell’Apprendistato, in particolare sull’Apprendistato di alta formazione e ricerca per i giovani universitari, con l’obiettivo di valorizzare gli aspetti educativi che hanno caratterizzato tale istituto fin dalle sue origini. Negli ultimi anni abbiamo assistito a numerosi interventi normativi sul tema dell’Apprendistato volti a promuovere questa tipologia contrattuale come principale canale di ingresso per i giovani nel mondo del lavoro. Tuttavia l’Apprendistato, specie quello di Alta formazione e ricerca, appare scarsamente utilizzato dal sistema produttivo nazionale che preferisce invece orientarsi su altre forme di collaborazione disponibili. Dopo una sintesi sui principali interventi normativi che hanno caratterizzato il contratto di Apprendistato fino alla L.92/2012, il lavoro intende dar conto del suo effettivo utilizzo come canale di accesso al lavoro attraverso dati Isfol e dati provenienti dalle Comunicazioni Obbligatorie, con particolare riferimento al caso dei laureati Sapienza. Infine si propone una riflessione sulle potenzialità educative insite nel contratto di Apprendistato che, se correttamente utilizzato dalle Università e dalle imprese, potrebbe effettivamente rappresentare per gli apprendisti un’opportunità di formazione attraverso la pratica e per il sistema produttivo un’occasione di crescita e innovazione attraverso l’investimento sulle capacità acquisite dai giovani nei percorsi universitari


  1. Boeri T., Garibaldi P. (2011). Nuovo Apprendistato contro lo spreco di capitale umano. Testo disponibile al sito www.lavoce.info, 20.09.2011
  2. Cipollone P., Sestito P. (2010). Il Capitale Umano. Bologna: Il Mulino
  3. Dewey J. (1904). The Relation of Theory to Practice in Education. In: McMurry C.A., a cura di, The Third Yearbook of the National Society for the Scientific Study of Education. Chicago: The University of Chicago press, pp. 9-29
  4. Dewey J. (1916). Democracy and Education. New York: The Macmillan Company (trad. it.: Democrazia ed educazione. Firenze: La Nuova Italia, 1988).
  5. Dewey J. (1929). The Source of a Science of Education. New York: Livering Publishing Corporation (trad. it.: Le fonti di una scienza dell’educazione. Firenze: La Nuova Italia, 1951).
  6. Gardner H. (1991). The unschooled mind. How children think and how schools should teach. New York: Harper Collins (trad. it.: Educare al comprendere. Milano: Feltrinelli, 2005).
  7. Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (2011). Monitoraggio sull’Apprendistato XII Rapporto, Annualità 2009 e 2010. ISFOL
  8. ISFOL Plus 2011 (2001). Participation Labour Unemployment Survey. ISFOL, Area Ricerche Sui Sistemi Del Lavoro
  9. ISFOL (2001). Modelli di Apprendistato in Europa: Francia, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito. ISFOL, I Libri del Fondo Sociale Europeo
  10. ISFOL (2001). Rapporto di monitoraggio del mercato del Lavoro 2011. ISFOL
  11. Manacorda M.A. (1983). Storia dell’educazione dall’antichità a oggi. Torino: ERI
  12. Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali - Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (2009). ITALIA 2020. Piano di azione per l’occupabilità dei giovani attraverso l’integrazione tra apprendimento e lavoro.
  13. Livraghi R. (2012). Apprendistato. Una politica del lavoro che richiede “attivazione” ed un contratto psicologico. Formazione lavoro persona. II, 5, Luglio. Testo disponibile al sito http://www.unibg.it/dati/bacheca/1029/58255.pdf.
  14. OCSE (2011). Education at a glance 2011
  15. Polanyi M. (2009). The tacit dimension. Chicago: University of Chicago Press
  16. Ryan P. (2011). Apprendistato: tra teoria e pratica, scuola e luogo di lavoro. Diritto delle Relazioni Industriali, 4: 913-946.
  17. Salerni A., Sanzo A., Szpunar G. (2011). Il tirocinio come strumento di integrazione tra teoria e pratica. le competenze del docente universitario nel modello dei Corsi di Laurea pedagogici della “Sapienza” Università di Roma. In: Galliani L., a cura di, Il docente universitario. Una professione tra ricerca, didattica e governance degli Atenei. Atti della VIII Biennale Internazionale della Didattica Universitaria. Padova 2 e 3 dicembre 2010. Tomo II. Lecce: Pensa MultiMedia, pp. 457-468
  18. Schleicher A. (2011). Comparare per apprendere. Scuola Democratica. 2/2011, 12-13.
  19. Schön D.A. (1987). Educating the Riflective Practitioner: Toward a New Design for Teaching and Learning in the Professions. San Francisco: Jossey-Bas (trad.it.: Formare il professionista riflessivo. Per una nuova prospettiva della formazione e dell’apprendimento nelle professioni. Milano: FrancoAngeli, 2006).
  20. Santoni Rugiu A. (1988). Nostalgia del maestro artigiano. Firenze: Luciano Manzuoli Editore.
  21. Santoni Rugiu A. (1995). Il Braccio e la mente. Firenze: La Nuova Italia.
  22. Tiraboschi M. (2011). Problemi e prospettive dell’Apprendistato. Alla vigilia di una nuova riforma. Osservatorio ISFOL, 2: 15-31.
  23. Visco I. (2009). Investire in conoscenza. Per la crescita economica. Bologna: il Mulino.
  24. Wenger E. (1998). Communities of Practice. Cambridge: Learning, Meaning and Identity, Cambridge University Press (trad. it: Comunità di pratica. Milano: Raffaello Cortina Editore, 2006).



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Eleonora Renda, Anna Salerni, in "QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO" 99/2013, pp. 49-72, DOI:10.3280/QUA2013-099004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche