Clicca qui per scaricare

Dal mercato del lavoro al mercato della conoscenza. Proposte operative
Titolo Rivista: QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO 
Autori/Curatori: Emilio Rago 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: 99 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  30 P. 119-148 Dimensione file:  695 KB
DOI:  10.3280/QUA2013-099007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Per avvicinare gli studenti al mondo del lavoro l’università ha sviluppato nel tempo approcci e strategie diversi: progetti sul campo, testimonianze aziendali, incarichi a professionisti esterni per insegnamenti specialistici o di frontiera, stage, uffici di placement, formazione extra-curriculare, eventi di presentazione delle aziende. L’attuale riforma dell’alto apprendistato facilita ulteriormente tale relazione, semplificando l’incontro tra studenti in alta formazione o ricerca e datori di lavoro. Il sentore è che questi interventi possano comunque non bastare, poiché non affrontano le questioni di fondo che condizionano le relazioni tra il mondo dell’università e quello del lavoro. Le considerazioni qui presentate problematizzano la situazione da un punto di vista differente. Università e azienda sono concepiti come due interlocutori fondamentali dell’offerta e della domanda di conoscenza. Nel mercato della conoscenza bisogna affrontare le questioni epistemologiche, pedagogiche e politiche che influenzano i processi di produzione e diffusione di conoscenza dal lato dell’offerta, e dal lato della domanda occorre intervenire sulle problematiche più diffuse che impediscono una reale formazione integrale per lo sviluppo personale e professionale del lavoratore, formazione quanto mai necessaria per affrontare la complessità, l’instabilità e l’incertezza del mercato del lavoro contemporaneo. La proposta di riflessione vuole interessarsi sia delle dinamiche interne all’offerta di conoscenza e alla domanda di competenza, sia sui vari meccanismi di interazione che potrebbero facilitare questa transazione cognitiva. Permane, lungo tutto il ragionamento, la forte attenzione al valore dei metodi cooperativi nell’apprendimento universitario, organizzativo e tra i diffe renti operatori della conoscenza, per la creazione di quella saggezza pratica, la phronesis aristotelica, che vuole superare la tradizionale divisione tra teoria e pratica nel mondo della conoscenza. Le considerazioni nascono nell’ambito delle scienze manageriali, ma taluni ragionamenti, mutatis mutandis, possono essere applicati anche ad altri ambiti scientificodisciplinari


  1. Barker R.A. (2001). The Nature of Leadership. Human Relations, 54, 4: 469-494., 10.1177/0018726701544004DOI: 10.1177/0018726701544004
  2. Cowan D.A. (1988). Understanding Leadership through Art, History, and Arts Administration. Journal of Management Education, 16, 3: 272-289., 10.1177/105256299201600301DOI: 10.1177/105256299201600301
  3. Dahrendorf R. (1988). Dalla società del lavoro alla società delle attività. In: Ceri P., a cura di, Impresa e lavoro in trasformazione. Roma: Edizioni Lavoro
  4. Elster J. (1983). Explaining technical change. Cambridge: Cambridge University Press.
  5. Fukami C.V. (2008). Strategic Metaphysics - Can Wisdom Be Taught? Handbook of Organizational and Managerial Wisdom. London: Sage Publications
  6. Ghoshal S. (2005). Bad Management Theories Are Destroying Good Management Practices. Academy of Management Learning & Education, 4, 1: 75-91., 10.5465/AMLE.2005.16132558DOI: 10.5465/AMLE.2005.16132558
  7. Gibbons M., Limoges C., Nowotny H., Schwartzman S., Scott P. e Trow M. (1994). The new production of knowledge: the dynamics of science and research in contemporary societies. London: Sage
  8. Harré R., Clarke D. e DeCarlo, N. (1985). Motives and Mechanisms: An Introduction to the Psychology of Action. London: Methuen
  9. Hutchins R. (1936). The Higher Learning in America. New Heaven: Yale University Press
  10. Kerr S. (1975). On the folly of rewarding A while hoping for B. Academy of Management Journal, 18: 769-783., 10.2307/255378DOI: 10.2307/255378
  11. Maturana H.R., Varela F.J. (1988). Autopoiesi e cognizione. Venezia: Marsilio Editori
  12. Papa Giovanni Paolo II (1998). Fides et Ratio. Lettera enciclica sui rapporti tra fede e ragione. Roma: Libreria Editrice Vaticana. Testo disponibile al sito: http://www.vatican.va/edocs/ITA1218/_INDEX.HTM (27/12/2012).
  13. Rago E. (2012a). Ogni persona ha un talento. Arte e Cultura Manageriale. Testo disponibile al sito: http://www.arteculturamanageriale.net/2012/11/02/talento/ (29/12/2012).
  14. Rago E. (2012b). eXperience Forum. Arte e Cultura Manageriale. Testo disponibile al sito: http://www.arteculturamanageriale.net/experience-forum/ (29/12/2012).
  15. Rossi P.G. (2011). Didattica enattiva. Complessità, teorie dell’azione, professionalità docente. Milano: FrancoAngeli.
  16. Tenkasi R.V., Hay G.W. (2008). Following the Second Legacy of Aristotle: The Scholar- Practitioner as an Epistemic Technician. In: Shani A.B., Mohrman S.A., Pasmore W.A., Stymne B. e Adler N. Handbook of Collaborative Management Research. SAGE Publications
  17. Times Higher Education (2012). World University Rankings 2011-2012. Times Higher Education T.H.E. Testo disponibile al sito (30/12/2012): http://www.timeshighereducation. co.uk/ world-university-rankings/2011-12/world-ranking.
  18. Totaro F. (1989). Persona, qualità del lavoro e nuova rappresentazione. In: Antoniazzi S. e Totaro F. Il senso del lavoro oggi. Roma: Edizioni Lavoro
  19. Werr A., Greiner L. (2008). Collaboration and the Production of Management Knowledge in Research, Consulting, and Management Practice. In: Shani A.B., Mohrman S.A., Pasmore W.A., Stymne B. and Adler N., Handbook of Collaborative Management Research. SAGE Publications
  20. Wilkinson R. (2011). How economic inequality harms societies. TEDTalks. Video disponibile al sito: http://www.ted.com/talks/richard_wilkinson.html (28/12/2012).



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Emilio Rago, in "QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO" 99/2013, pp. 119-148, DOI:10.3280/QUA2013-099007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche