Clicca qui per scaricare

La mediazione nelle separazioni conflittuali: dalla consulenza ai coniugi al lavoro con la famiglia
Titolo Rivista: TERAPIA FAMILIARE 
Autori/Curatori: Donatella Cavanna, Daria Finzi, Antonella Piermari, Anna Spadacini 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: 102 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  20 P. 59-78 Dimensione file:  355 KB
DOI:  10.3280/TF2013-102004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Gli autori propongono una metodologia di lavoro secondo i principi della mediazione familiare, applicata alle separazioni conflittuali e ispirata al modello sistemico-relazionale. Nell’ambito del "Laboratorio dei conflitti" dell’ASL 3 Genovese, le coppie invischiate in quello che viene definito "il conflitto interminabile", vengono invitate a trovare una soluzione alla gestione organizzativa della vita familiare, ponendo particolare attenzione alle esigenze emotive dei figli. Dopo le prime sedute, alle quali partecipano i genitori, possono venire invitati i figli della coppia e, quando necessario, altri familiari. Nelle sedute viene favorito l’emergere di una nuova lettura dei fatti, più articolata e maggiormente all’insegna della causalità circolare e del senso di reciprocità. Tale aspetto ha l’obiettivo di superare le modalità rigide e accusatorie di vivere e presentare i fatti responsabili della separazione, per incrementare la capacità dei genitori di decodificare il conflitto collegandolo alle relazioni tra i membri della famiglia e alle emozioni che esse suscitano. L’obiettivo del lavoro clinico attuato presso il Laboratorio, è quello di ridurre gli effetti negativi della separazione, evitando l’impoverimento qualitativo e quantitativo del rapporto di uno o entrambi i genitori con i figli.


Keywords: Mediazione, separazione coniugale, conflitto, funzioni genitoriali, legami intergenerazionali, sistema familiare.

  1. Allen J.G., Fonagy P. (2006). Mentalization-based treatment. Chichester: John Wiley & Sons (trad. it. La mentalizzazione. Psicopatologia e trattamento. Bologna: Il Mulino, 2008).
  2. Amato P.R. (2000). The consequences of divorce for adults and children. Journal of Marriage and the Family, 62: 1269-1287.
  3. Amato P.R., Rogers S.J. (1997). A longitudinal study of marital problems and subsequent divorce. Journal of Marriage and the Family, 59: 612-624.
  4. Andolfi M. (a cura di) (1999). La crisi della coppia. Milano: Raffaello Cortina.
  5. Andolfi M. (a cura di) (2002). I pionieri della terapia familiare. Milano: FrancoAngeli.
  6. Andolfi M., Angelo C. (1984). Famiglia e individuo in una prospettiva trigenerazionale. Terapia Familiare, 19: 17-23.
  7. Andolfi M., Haber R. (1995). La consulenza in terapia familiare. Milano: Raffaello Cortina.
  8. Ardone R. (2000). Percorsi di mediazione familiare. Riflessioni, modelli, esperienze della Società italiana di mediazione familiare. Roma: Kappa.
  9. Bassoli F., Frison R. (a cura di) (1999). La sfida ecologica del conflitto. ISCRA, Modena-Maieutica, 9: 10-11.
  10. Bollas C. (1987). The shadow of the object. Psychoanalysis of the unknown thought. New York: Columbia University Press (trad. it. L’ombra dell’oggetto: psicoanalisi del conosciuto non pensato. Roma: Borla, 1989).
  11. Bogliolo C., Bacherini A.M. (2010). Manuale di mediazione familiare. Milano:
  12. FrancoAngeli.
  13. Byng-Hall J. (1995). Le trame della famiglia. Attaccamento sicuro e cambiamento sistemico. Milano: Raffaello Cortina, 1998.
  14. Cavanna D. (2009). Crisi e sofferenza nella separazione. In: Carli L., Cavanna D., Zavattini G.C., Psicologia delle relazioni di coppia. Bologna: Il Mulino.
  15. Cigoli V. (1993). Intervento al seminario “La disgregazione coniugale: la mediazione e la consulenza”. Siena, 11 settembre 1993.
  16. Cigoli V. (1997). Intrecci familiari. Milano: Raffaello Cortina.
  17. Cigoli V. (1998). Psicologia della separazione e del divorzio. Bologna: Il Mulino.
  18. Cigoli V. (2000). Drammi della genitorialità. Psicologia Clinica dello Sviluppo, 4 (2): 267-278.
  19. Coogler O.J. (1978). Structured mediation in divorce settlement: a handbook for marital mediators. Virginia: Lexington Books.
  20. Davies P.T., Cummings E.M. (1994). Marital conflict and child adjustment: an emotional security hypotesis. Psychological Bulletin, 16: 387-411.
  21. Donati P. (2003). Sociologia delle politiche familiari. Roma: Carocci.
  22. Fincham F.D. (2003). Marital conflict: correlates, structure and context. Current Direction in Psychological Science, 12: 23-27.
  23. Finzi D., Spadacini A., Bandelloni L., Caponetto I. (2005). Il “Laboratorio dei conflitti” in collaborazione con il Tribunale Sezione Famiglia. In: Guida M.A. (a cura di), I figli dei genitori separati – Atti del convegno. Milano: FrancoAngeli.
  24. Framo J.L. (1988). Un approccio intergenerazionale alla terapia di coppia, alla terapia familiare e a quella individuale. In: Andolfi M., Angelo C., Saccu C. (a cura di), La coppia in crisi. Roma: ITF.
  25. Grich J.H. (2005). Interpersonal conflict as a risk factor for child maladjustment: implications for the development of prevention programs. Family Court Review, 43: 97-108.
  26. Grich J.H., Fincham F.D. (1990). Marital conflict and children’s adjustment: a cognitive contextual framework. Psychological Bulletin, 108: 267-290.
  27. Guida M.A. (a cura di) (2005). I figli dei genitori separati – Atti del convegno. Milano: FrancoAngeli.
  28. Khan M., Masud D. (1979). Lo spazio privato del sé. Torino: Bollati Boringhieri.
  29. Malagoli Togliatti M., Mazzoni S. (2006). Osservare, valutare e sostenere la relazione genitori-figli. Milano: Raffaello Cortina.
  30. Marzotto C., Telleschi R. (1999). Comporre il conflitto genitoriale. La mediazione familiare: metodo e strumenti. Milano: Unicopli.
  31. Mazzei D. (2002). La mediazione familiare. Milano: Raffaello Cortina.
  32. Minuchin S., Nichols M.P., Yung Lee W. (2009). Famiglia: un’avventura da condividere. Torino: Bollati Boringhieri.
  33. Norsa D., Zavattini G.C. (1997). Intimità e collusione. Milano: Raffaello Cortina.
  34. Scabini E., Cigoli V. (2000). Il famigliare. Legami, simboli e transizioni. Milano: Raffaello Cortina.
  35. Scabini E., Iafrate R. (2003). Psicologia delle relazioni familiari. Bologna: Il Mulino.
  36. Sexton T., Weeks G., Robbins M. (2003). Handbook of family therapy. New York: Brunner-Routledge.
  37. Spadacini A., Bandelloni L., Caponetto I., Costigliolo L. (2009). L’affido condiviso nelle separazioni conflittuali. Il “Laboratorio dei conflitti” nell’ASL 3 Genovese. Minori e Giustizia, 2: 52-70., 10.3280/MG2009-00200DOI: 10.3280/MG2009-00200
  38. Watzlawick P., Beavin H.J., Jackson D.D. (1971). La pragmatica della comunicazione umana. Roma: Astrolabio.
  39. Watzlawick P., Weakland J.H., Fisch R. (1974). Change. La formazione e la soluzione dei problemi. Roma: Astrolabio.
  40. Zuckerman P. (2008). L’asimmetria nei patti e negli accordi familiari. In: Nicolini
  41. E.A. (a cura di), Quaderni di Psicoterapia Psicoanalitica. Coppia e famiglia nella psicoanalisi: soggettività e alterità, Borla, Roma.

Donatella Cavanna, Daria Finzi, Antonella Piermari, Anna Spadacini, in "TERAPIA FAMILIARE" 102/2013, pp. 59-78, DOI:10.3280/TF2013-102004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche