Clicca qui per scaricare

La farfalla e la classe. Considerazioni in margine al processo dissociativo Monsieur Lazhar (Canada, 2011) di Philippe Falardeau
Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO 
Autori/Curatori:  Giuseppe Riefolo 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  7 P. 131-137 Dimensione file:  122 KB
DOI:  10.3280/PSOB2013-002011
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il processo dissociativo è il fisiologico movimento delle infinite configurazioni del Sé. Eventi traumatici possono bloccarne il movimento e allora solo poche, ricorrenti, configurazioni traumatiche prevalgono impedendo la fisiologica "collisione di soggettività". Nel film un insegnante, goffo e a sua volta ferito nella stessa dimensione della classe, muove il blocco del processo dissociativo della classe e - attraverso la classe - proprio. Ciò che da vita al processo dissociativo è il contatto di Lazhar con configurazioni antiche e calde della propria vita e, alla classe, finalmente, il riconoscimento di aver subito, e poter sopravvivere, ad una grave violenza.


Keywords: Dissociazione; processo dissociativo; trauma; intersoggettività; enactment; psicoanalisi e cinema.

  1. Bleger J. (1966) “Psychanalyse du cadre psychanalytique”, in Genovese C. (a cura di), Setting e processo psicanalitico, Raffaello Cortina, Milano, 1988, 243-256
  2. Boccara P., Faccenda N., Gaddini A., Riefolo G. (2012) “Il breakdown psicotico come particolare stato del Sé”, Rivista di Psicoanalisi, LVIII, 1: 7-28
  3. Bodei R. (2009) La vita delle cose, Laterza, Roma-Bari
  4. Bollas C. (1987) The shadow of the object: Psychoanalysis of unthought known, Free Ass. Books, London (trad. it. L’ombra dell’oggetto, Borla, Roma, 1989)
  5. Boston Change Process Study Group (2010) Change in psychotherapy, Norton & Company (trad. it. Il cambiamento in psicoterapia, Raffaello Cortina, Milano, 2012)
  6. Bromberg Ph.M. (1998) Standing in the spaces. Essays on clinical process, trauma and dissociation, The Analytic Press, Hillsdale, New York (trad. it. Clinica del trauma e della dissociazione, Raffaello Cortina, Milano, 2007)
  7. Bromberg Ph.M. (2006) Awakening the dreamer. Clinical journeys, The Analytic Press, New York (trad. it. Destare il sognatore, Raffaello Cortina, Milano, 2009)
  8. Bromberg Ph.M. (2011) The shadow of the tsunami and growth of the relation mind, Taylor & Francis Group (trad. it. L’ombra dello tsunami, Raffaello Cortina, Milano, 2012)
  9. Ferruta A., Galli T. (1992) “Ripetizione e sorpresa in analisi”, Riv. di Psicoanal., 38:581-615
  10. Lévi-Strauss C. (1980) Mito e significato, il Saggiatore, Milano
  11. Morpurgo E. (1986) “Continuo-discreto-discontinuo”, Riv. Psicoanal., 32: 249-268
  12. Riefolo G. (2011) “Un processo circolare. Scissione, dissociazione e configurazioni nel processo analitico”, Quaderni degli argonauti, XI, 22: 45-64
  13. Riefolo G. (2012) “Scissione e dissociazioni nell’evoluzione del processo analitico”, in Campoli G., Meterangelis G., Pirrongelli C., Solano L. (a cura di), Dissociazione, scissione, rimozione, FrancoAngeli, Milano, pp. 163-180

Giuseppe Riefolo, in "PSICOBIETTIVO" 2/2013, pp. 131-137, DOI:10.3280/PSOB2013-002011

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche