Clicca qui per scaricare

Perché parlare oggi di psichiatria e della sua storia. Verso il Museo di Storia della Psichiatria di Reggio Emilia
Titolo Rivista: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA 
Autori/Curatori: Gaddomaria Grassi, Elisabetta Farioli, Chiara Bombardieri 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  20 P. 75-94 Dimensione file:  1781 KB
DOI:  10.3280/RSF2013-002007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


l’articolo prende inizio sottolineando l’importanza che ha oggi lo studio della storia della psichiatria per restituire la piena complessità della disciplina, nel panorama nazionale che oscilla tra nuove leggi che ne modificano l’operare quotidiano e progetti di valorizzazione del patrimonio storico. Viene analizzato in particolare il caso di Reggio Emilia, città molto coinvolta nella storia dell’Ospedale psichiatrico e poi nel suo superamento, dove già nel 1875 Carlo Livi fondò il primo nucleo del Museo. Analizza poi la complessità del progetto che ha portato all’allestimento attuale, basato sulla valorizzazione dell’edificio storico in cui è ospitato, illustra il progetto espositivo in relazione al ricco materiale ad oggi conservato, e discute le scelte che sono state fatte dai curatori e che coinvolgono la museologia, la storia e l’etica.


Keywords: Storia della psichiatria, Reggio Emilia, museologia, art brut, Carlo Livi, ospedale psichiatrico

  1. Livi C. La biblioteca, il gabinetto patologico e il museo d’anticaglie. Gazzetta del Frenocomio di Reggio 1875; I (5/6): 37-40.
  2. Paysley F. Peeling back history: the remembering Goodna exhibition. Health and History 2009; 11 (1): 172-8.
  3. Guarnieri P. La storia della psichiatria. Firenze: Leo S. Olschki Editore; 1991.
  4. Talarico R. Province all’attacco: ecco i veri sprechi. La Stampa 2012; 30.6: 10.
  5. Jervis G, Schittar L. Storia e politica in psichiatria: alcune proposte di studio. In: Basaglia F, ed. Che cos’è la psichiatria? Parma: Amministrazione provinciale; 1967, p. 171-203.
  6. Porter R. Mind-Forg’d Manacles: A History of Madness in England from the Restoration to the Regency. London: Harvard University Press; 1987.
  7. Peterson D. A mad people’s history of madness. Pittsburg: Pittsburg University press; 1982.
  8. Conti A. Manicomio 1914. Milano: Mazzotta; 1978.
  9. Morandini G. E allora mi hanno rinchiusa: testimonianze dal manicomio femminile. Milano: Bompiani; 1977.
  10. Kolega A, Il progetto “Carte da Legare” e la valorizzazione dell’archivio delle cartelle cliniche. In: L’ospedale dei pazzi di Roma dai Papi al ’900. Fonti per la storia della follia: Santa Maria della Pietà e il suo archivio storico secc. XVIXX. Bari: Dedalo; 2003, p. 591-7.
  11. Scartabellati A. L’umanità inutile. La “questione follia” in Italia tra fine Ottocento e inizio Novecento e il caso del Manicomio Provinciale di Cremona. Milano: FrancoAngeli; 2001.
  12. Tornabene M. La guerra dei matti: il manicomio di Racconigi tra fascismo e Liberazione. Boves: Araba fenice; 2007.
  13. Tornabene M. Memorie del manicomio: l’ospedale psichiatrico di Collegno a trent’anni dalla 180. Boves: Araba fenice; 2008.
  14. Fiorino V. Le officine della follia: il frenocomio di Volterra (1888-1978). Pisa: Ets; 2011.
  15. Molinari A. Autobiografie della vita e della mente. Genesis 2003; II (1): 151-176.
  16. Gibelli A. L’officina della guerra: la grande guerra e le trasformazioni del mondo mentale. Torino: Bollati Boringhieri; 1991.
  17. Sorcinelli P. La follia della guerra: storie dal manicomio negli anni Quaranta. Milano: FrancoAngeli; 1992.
  18. Migliorino F. Le trincee della guerra matta. In: Cantarella GM, De Benedictis A, Dogliani P, Salvaterra C, Sarti R, ed. Potere e violenza. Concezioni e pratiche dall’antichità all’età contemporanea. Roma: Edizioni di Storia e Letteratura; 2012, p. 147-64.
  19. Panattoni R, ed. Lo sguardo psichiatrico: studi e materiali dalle cartelle cliniche tra Otto e Novecento. Milano: Bruno Mondadori; 2009.
  20. Panattoni R, ed. Parole e immagini dal manicomio. Studi e materiali dalle cartelle cliniche tra Otto e Novecento. Milano: Bruno Mondadori; 2011.
  21. Galzigna M, ed. Museo del Manicomio di S. Servolo. La follia reclusa. Venezia: Arsenale editrice; 2007.
  22. Babini VP. Liberi tutti. Manicomi e psichiatri in Italia: una storia del Novecento. Bologna: Il Mulino; 2009.
  23. [23] Moraglio M. La psichiatria italiana nel secondo dopoguerra. In: Cassata F, Moraglio M, ed. Manicomio, società e politica. Storia, memoria e cultura della devianza mentale dal Piemonte all’Italia. Pisa: BFS Edizioni; 2005, p. 37-44.
  24. Roscioni L. Luoghi infami e di sequestri arbitrari. Responsabilità, diritti e garanzie nella legislazione sull’internamento manicomiale dal settecento alla legge del 1904. In: Cassata F, Moraglio M, ed. Manicomio, società e politica. Storia, memoria e cultura della devianza mentale dal Piemonte all’Italia. Pisa: BFS Edizioni; 2005, p. 9-22.
  25. Giacanelli F. Appunti per una storia della psichiatria in Italia. In: Doerner K. Il borghese e il folle. Roma-Bari: Laterza; 1975, p. VIII.
  26. Guarnieri P. Bisogno di cambiamento e bisogno di storia. Rivista Sperimentale di Freniatria 1997; 121: 355-72.
  27. Bergomi M, Bonilauri F, Dall’Acqua M, Miglioli M, Paltrinieri G, Zambonini R, ed. Il cerchio del contagio: il S. Lazzaro tra lebbra, povertà e follia, 1178-1980. Reggio Emilia: Istituti Neuropsichiatrici S. Lazzaro; 1980.
  28. Pini MG. Il centro per la documentazione di storia della psichiatria di Reggio Emilia. L’Arco di Giano 1995; 9: 173-5.
  29. Parmiggiani S, ed. Il volto della follia: cent’anni di immagini del dolore. Ginevra, Milano: Skira; 2005.
  30. Ranchetti S, ed. Le mura di carta: opere dei ricoverati dell’Ospedale psichiatrico San Lazzaro di Reggio Emilia, 1895-1985. Firenze: Verbarium; 2005.
  31. Farioli E. Il “nuovo” museo di Palazzo S. Francesco. Taccuini d’arte 2012; 5:89-100.
  32. Arnold K. Time Heals: making history in medical museums. In: Kavanagh G, ed. Making histories in museums. London: Continuum; 1996.
  33. Stocking GW, ed. Gli oggetti e gli altri: saggi sui musei e la cultura materiale. Roma: EI editori; 2000.
  34. Clifford J. Oggetti a sé: una nota a margine. In: Stocking GW, ed. Gli oggetti e gli altri: saggi sui musei e la cultura materiale. Roma: EI editori; 2000, p. 315-28.
  35. De Sanctis Ricciardone P. Dietrologie oniriche. In: Stocking GW, ed. Gli oggetti e gli altri: saggi sui musei e la cultura materiale. Roma: EI editori; 2000, p. 19.
  36. Macdonald S. Exhibitions of power and power of exhibition: an introduction to the politics of display. In: Macdonald S, ed. The politics of display: museums, science, culture. London, New York: Routledge; 1998.
  37. Aruta, A, De Angelis E. L’archivio e la videoteca dell’Istituto di storia della medicina dell’Università di Roma. Medicina nei secoli 2006; 18(1): 269-80.
  38. Aruta, A, Marinozzi S. Il museo di storia delle medicina all’Università La Sapienza di Roma. Medicina nei secoli 2009; 21(1): 11-35.
  39. Bruggemann R, Schmid-Krebs G. Verortungen der Seele: psychiatriemuseen in Europa. Frankfurt am Main: Mabuse-Verlag; 2007.
  40. Coleborne C, MacKinnon D, ed. Exhibiting madness in museums: remembering psychiatry through collections and display. New York, London: Routledge; 2011.
  41. Coleborne C. Exhibiting Madness: Material Culture and the Asylum. Health & History 2001; 3(2): 104-17.
  42. Coleborne C. Remembering Psychiatry’s Past: The Psychiatric Collection and its Display at Porirua Hospital Museum, New Zealand. Journal of Material Culture 2003; 8: 97-118.
  43. Paisley F. Peeling Back History: The Remembering Goodna Exhibition. Health and History 2009; 11(1): 172-9.
  44. Duffy TM. Museums of “human suffering” and the struggle for human rights. Museum International 2001; 53 (1):10-16;, DOI: 10.1111/1468-0033.00292
  45. Aruta A. Shocking Waves at the Museum: The Bini–Cerletti Electro-shock Apparatus. Medical History 2011; 55: 407-412.
  46. Barry A. On interactivity. In: Macdonald S, ed. The politics of display: museums, science, culture. London, New York: Routledge; 1998, p. 99-117.
  47. Prinzhorn H. L’arte dei folli: l’attività plastica dei malati di mente. Milano: Mimesis; 1991.
  48. Cunningham Dax E. Experimental studies in psychiatric art. London: Faber & Faber; 1954.
  49. Robson B. Preserving psychiatry through art: historical perspectives on the Cunningham Dax Collection of psychiatric art. In: Coleborne C, MacKinnon D, ed. Madness in Australia: Histories, Heritage and the Asylum. Brisbane: University of Queensland press; 2003.
  50. Sandell R, Delin A, Dodd J, Gay J. Beggars, freaks and heroes? Museum collections and the hidden history of disability. Museum management and curatorship 2005; 20(1): 5-19.
  51. Jones K, Koh E, Veis N, White A, Hurworth R, Bell J et al., ed. Framing marginalised art: developing an ethical multidimensional framework for exhibiting the creative works by people who experienced mental illness and/or psychological trauma. Parkville: Cunningham Dax Collection; 2010.



  1. Luigi Tagliabue, Il valore di un Museo della Psichiatria a Reggio Emilia in RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA 2/2013 pp. 95, DOI: 10.3280/RSF2013-002008

Gaddomaria Grassi, Elisabetta Farioli, Chiara Bombardieri, in "RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA" 2/2013, pp. 75-94, DOI:10.3280/RSF2013-002007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche