Clicca qui per scaricare

Postfazione: «contadini» e «teppisti», spazi e linguaggi di esclusione politica a Istanbul
Titolo Rivista: STORIA URBANA  
Autori/Curatori: Ramazan Hakki Oztan 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: 139 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  4 P. 187-190 Dimensione file:  466 KB
DOI:  10.3280/SU2013-139007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il parco Gezi di Istanbul, che nel mese di giugno 2013 è stato il fulcro di una serie di manifestazioni politiche, è stato un luogo di contrapposizione politica, culturale e simbolica sin dalla fine del periodo ottomano e poi durante il periodo repubblicano della storia turca. Queste lotte per l’egemonia culturale e politica sono state perlopiù basate su narrative e linguaggi di inclusione e di esclusione. Le proteste del giugno 2013 hanno seguito lo stesso schema: l’articolo mostra come, al di là delle differenze di sensibilità generazionale, culturale e politica, sia il governo sia i manifestanti abbiano mostrato una complessiva incapacità di capire le ragioni dell’altro e di articolare una piattaforma inclusiva.


Keywords: Istanbul Spazi e linguaggi

Ramazan Hakki Oztan, in "STORIA URBANA " 139/2013, pp. 187-190, DOI:10.3280/SU2013-139007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche