Clicca qui per scaricare

L'evoluzione delle esportazioni nelle province italiane ad alta distrettualità (2001-2011): quali fattori di eterogeneità?
Titolo Rivista: ECONOMIA E SOCIETÀ REGIONALE  
Autori/Curatori: Claudio Di Berardino, Alessandra Sarra 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  27 P. 167-193 Dimensione file:  897 KB
DOI:  10.3280/ES2013-003014
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il presente lavoro studia le performance di crescita delle esportazioni nelle province ad alta distrettualità. In particolare, l’analisi tratta il tema della diversificazione. L’obiettivo è verificare attraverso un test econometrico se le province che modificano la struttura produttiva iniziale e che sono più esposte ai mercati a elevata domanda esprimono tassi di crescita maggiori. I risultati sono in linea con le attese e attestano una maggiore attitudine al cambiamento per le province ad alta distrettualità rispetto al resto del Paese. Nello specifico è rilevante l’effetto della riduzione della specializzazione prevalente iniziale una volta controllate una serie di fattori. Tra questi, la dimensione impatta positivamente sulle esportazioni ma oltre una certa soglia, l’influenza diventa negativa mentre la dotazione di capitale umano e dei servizi non sembrano esercitare un ruolo chiaro ed evidente sull’evoluzione delle esportazioni. Infine, le province settentrionali manifestano prestazioni superiori rispetto alle altre realtà confermando l’esistenza di un’intrinseca maggiore dinamicità per i sistemi distrettuali del Nord.


Keywords: Province ad alta distrettualità, esportazioni, diversificazione
Jel Code: O180: O470; R100

  1. Alampi D., Conti L., Iuzzolino G. e Mele D. (2012). Le agglomerazioni industriale italiane: peculiarità strutturali nel confronto internazionale. Atti di Convegno “Le trasformazioni dei sistemi produttivi locali”. Bologna, 31 gennaio.
  2. Balloni V. e Iacobucci D. (2004). Alcune considerazioni sul ritardo dell’industria italiana. L’industria, 4: 639-654,, DOI: 10.1430/18984
  3. Becattini G. (1999). Formiche e mirmecologici. A proposito di classificazioni e autoclassificazioni dell’attività produttiva. Sviluppo locale, 10.
  4. Becattini G. (2000). Il distretto del piacere. Torino: Rosemberg & Sellier.
  5. Becattini G. e Coltorti F. (2004). Aree di grande impresa ed aree distrettuali nello sviluppo post-bellico dell’Italia: un’esplorazione preliminare. Rivista italiana degli economisti, 1: 61-101,, DOI: 10.1427/18928
  6. Becattini G. e Dei Ottati G. (2006). L’economia italiana negli anni novanta: un confronto tra aree di grande impresa e distretti industriali. Economia e politica industriale, 1: 5-24.
  7. Becattini G. e Menghinello S. (1998). Contributo e ruolo del made in Italy distrettuale nelle esportazioni nazionali di manufatti. Sviluppo Locale, 9: 5-41.
  8. Bellandi M. e Caloffi A. (2006). Distretti industriali italiani e internazionalizzazione fra gli anni novanta e la prima metà del nuovo decennio. In: ICE. L’Italia nell’economia internazionale. Roma.
  9. Bettiol M., Di Maria E. e Grandinetti R. (2012). I servizi ad alta intensità di conoscenza si industriano. Economia e società regionale, 117:, DOI: 10.3280/ES2012-003002
  10. Boschma R. e Iammarino S. (2009). Related Variety, Trade Linkages and Regional Growth in Italy. Economic Geography, 85: 289-311,, DOI: 10.1111/j.1944-8287.2009.01034
  11. Bracalente B. e Cossignani M. (2005). L’evoluzione della specializzazione nei sistemi locali manifatturieri italiani. Atti della XXVI Conferenza Italiana di Scienze Regionali. Napoli, 17-19 ottobre.
  12. Bronzini R. (2000). Sistemi produttivi e commercio estero: un’analisi territoriale delle esportazioni italiane. In: Signorini L.F., a cura di. Lo sviluppo locale. Un’indagine della Banca d’Italia sui distretti industriali. Roma: Meridiana.
  13. Bugamelli M., Cristadoro R. e Zevi G. (2009). La crisi internazionale e il sistema produttivo italiano: un’analisi dei dati a livello di impresa. Questioni di Economia e Finanza, Banca d’Italia, n. 58.
  14. Busato A. e Corò G. (2011). I distretti nella crisi: declino, adattamento o innovazione? Argomenti, 32: 71-94,, DOI: 10.3280/ARG2011-032004
  15. Cassetta E. e Schenkel M. (2012). La performance delle piccole e medie imprese italiane: un’analisi empirica. Università degli studi di Udine, mimeo.
  16. Colli A. (2002). Il quarto capitalismo. Un profilo italiano. Venezia: Marsilio.
  17. Conti G. e Menghinello S. (1996). Territorio e competitività: l’importanza dei sistemi locali per le esportazioni nazionali di manufatti. Un’analisi per province (1985-1994). In: ICE. Rapporto sul commercio internazionale. Roma.
  18. Corò G. e Volpe M. (2006). Apertura internazionale della produzione nei distretti italiani. In: Tattara G., Corò G. e Volpe M., a cura di. Andarsene per continuare a crescere. Bari: Carocci editore.
  19. Corò G. e Micelli S. (2006). I nuovi distretti produttivi. Venezia: Marsilio.
  20. De Arcangelis G. e Ferri G. (2005). La specializzazione dei distretti: dai beni finali ai macchinari del made in Italy?. In: Signorini L.F. e Omiccioli M., a cura di. Economie locali e competizione globale. Bologna: il Mulino.
  21. De Marchi V., Grandinetti R. e Pitingaro S. (2013). Trasformazioni in atto nei distretti industriali: gioielli, occhiali e calzature a confronto. In: Osservatorio Nazionale Distretti Industriali. IV Rapporto. Roma.
  22. Dei Ottati G. e Grassini L. (2006). Le trasformazioni industriali dell’Italia negli anni novanta. Un confronto fra sistemi locali di grande impresa e distretti industriali. In: Filippucci C., a cura di. Mutamenti nella geografia dell’economia italiana. Milano: FrancoAngeli.
  23. Di Berardino C. e Mauro G. (2010). I distretti industriali tra cambiamento e crisi. Un’analisi comparata a livello provinciale. L’industria, 3: 533-548,, DOI: 10.1430/32506
  24. Di Berardino C. e Mauro G. (2011). Crescita economica e impatto della crisi: il ruolo dei distretti industriali in Italia. Economia e Società regionale, 1: 95-118,, DOI: 10.3280/ES2011-001009
  25. Dosi G., Grazzi M., Tomasi, C. e Zeli A. (2011). L’industria manifatturiera negli ultimi due decenni prima della crisi: le micro-dinamiche sottostanti ai trend aggregati. Economia e politica industriale, 1: 63-95,, DOI: 10.3280/POLI2011-011003
  26. Jacobs J. (1969). The Economy of Cities. New York: Random House.
  27. Esposito De Falco S. (2008). Dimensione e competitività della media impresa. Rassegna Economica, 1: 75-103.
  28. Frenkel K., Van Oort F. e Verburg T. (2007). Related Variety, Unrelated Variety and Regional Economic Growth. Regional Studies, 41: 685-697,, DOI: 10.1080/00343400601120296
  29. Garofoli G. (2006). Strategie di sviluppo e politiche per l’innovazione nei distretti industriali. In: Quintieri B., a cura di. I distretti industriali dal locale al globale. Roma: Rubbettino editore.
  30. Gleaser E.L., Kallal H., Scheinkman J. e Shleifer A. (1992). Growth In Cities. Journal of Political Economy, 100: 1126-1152.
  31. Guelpa F. e Micelli S. (2007). I distretti industriali del terzo millennio. Dalle economie di agglomerazione alle strategie di impresa. Bologna: il Mulino.
  32. Haug P. (2004). Diversifikation und regionale Wirtschafts und Bescha ftigungsentwicklung. Eine empirische Analyse fur ausgewahlte deutsche Gebiete. Jahrbuch für Regionalwissenschaft, 24: 177-195.
  33. Monducci R., Anitori, P., Oropallo F. e Pascussi C. (2010). Crisi e ripresa del sistema industriale italiano: tendenze aggregate ed eterogeneità delle imprese. Economia e politica industriale, 37(3): 93-116,, DOI: 10.3280/POLI2010-003005
  34. Neffke F., Henning M., Boschma R. (2011). How do regions diversify over time? Industry relatedness and the development of new growth paths in regions. Economic Geography, 87 (3): 237-265,, DOI: 10.1111/j.1944-8287.2011.01121.x
  35. Osservatorio dei distretti industriali (2012). III Rapporto.
  36. Pasinetti L.L. (1993). Structural Economic Dynamics. Cambridge: Cambridge University Press.
  37. Pontarollo E. (2011). L’industria oltre i numeri: chiavi di lettura per il futuro dell’economia italiana. L’industria, 3: 385-390,, DOI: 10.1430/35236
  38. Rapporto Centro Studi di Confindustria (2011). Effetti della crisi, materie prime e rilancio manifatturiero. Le strategie di sviluppo delle imprese italiane. Scenari industriali. Roma, n. 2, giugno.
  39. Rabellotti R., Carabelli A. e Hirsch G. (2009). Italian Industrial District on the Move: Where are they going?, European Planning Studies, 17: 19-41,, DOI: 10.1080/09654310802513914
  40. Ricciardi A. (2012). Le Pmi localizzate nei distretti industriali: vantaggi competitivi, evoluzione organizzativa e prospettive future. Quaderni di ricerca sull’artigianato, 61: 129-177.
  41. Rodrìguez-Pose A. e Vilalta-Bufi M. (2007). Istruzione, migrazione e job satisfaction: i rendimenti regionali del capitale umano nell’UE. In: Mauro G. e Rodrìguez-Pose A., a cura di. Squilibri regionali e crescita economica nell’Unione Europea. Milano: FrancoAngeli.
  42. Rullani E. (2008). I distretti industriali nel terzo millennio: i mille modi con cui il nuovo nasce dal vecchio senza preavviso. QA Rivista dell’Associazione Rossi-Doria, 3-4:183-200,, DOI: 10.3280/QU2008-003007
  43. Signorini L.F. e Omiccioli M., a cura di (2005). Economie locali e competizione globale. Bologna: il Mulino.
  44. Viesti G., a cura di (2007). Le sfide del cambiamento: i sistemi produttivi nell’Italia e nel Mezzogiorno d’oggi. Roma: Donzelli.
  45. Viesti G. e Prota F. (2007). La delocalizzazione internazionale del made in Italy. L’industria, 3: 409-440,, DOI: 10.1430/25034

Claudio Di Berardino, Alessandra Sarra, in "ECONOMIA E SOCIETÀ REGIONALE " 3/2013, pp. 167-193, DOI:10.3280/ES2013-003014

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche