Clicca qui per scaricare

Dalla medicina di genere al genere in salute
Titolo Rivista: SALUTE E SOCIETÀ 
Autori/Curatori: Rita Biancheri 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 17-33 Dimensione file:  536 KB
DOI:  10.3280/SES2014-001003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In this paper, referring to different theoretical approaches, we build an epistemological framework that allows the transition from the medicine gender to the use of this category in a multidimensional perspective of health. In particular, we examine the contributions of feminist reflection and some of the paradigms related to the criticism of scientific knowledge for a redefinition of our interpretive categories enabling them to assume the differences between men and women both biological and socio-cultural.


Keywords: Gender, health, multidisciplinary, epistemology, culture Parole chiave: genere, salute, multidisciplinarità, epistemologia, cultura

  1. AaVv., Congresso internazionale sulla promozione della salute, Ottawa, Canada, 17-21 novembre 1986
  2. Appadurai A. (2001). Modernità in polvere. Dimensioni culturali della globalizzazione. Roma: Meltemi
  3. Barad K. (2003). Posthumanist performativity: toward an understanding of how matter comes to matter. Signs, 28, (3): 801-831
  4. Besozzi E., a cura di (2003). Il genere come risorsa comunicativa. Maschile e femminile nei processi di crescita. Milano: FrancoAngeli
  5. Biancheri R., a cura di (2008). La dimensione di genere nel lavoro. Scelte o vincoli nel quotidiano femminile. Pisa: Plus University Press
  6. Biancheri R., a cura di (2009). Tempi di vita e welfare. Verso un sistema territoriale della conciliazione. Pisa: Plus University Press
  7. Biancheri R. (2010a). Genere e salute. In: Magnier A., Vicarelli G., a cura di, AIS, Mosaico Italia. Lo stato del paese agli inizi del XXI secolo. Milano: FrancoAngeli: 289-295
  8. Biancheri R. (2010b). Introduzione. In: Peretti A., Storie di donne non comuni. Le prime laureate in medicina all’Università di Pisa. Pisa: Plus University press
  9. Biancheri R. (2011), Benessere tra differenze e disuguaglianze di genere in salute. Società e salute, 3: 95-113,, DOI: 10.3280/SES2011-00300
  10. Biancheri R., a cura di (2012a). La rivoluzione organizzativa. Differenze di genere nella gestione delle risorse umane. Pisa: Plus University Press
  11. Biancheri R., a cura di (2012b). Ancora in viaggio verso la parità. Pisa: Plus University Press
  12. Biancheri R., a cura di (2012c). Educare alle differenze. Pisa: ETS
  13. Biancheri R. (2012d). Famiglia di ieri, famiglie di oggi. Affetti e legami nella vita intima. Pisa: ETS
  14. Biancheri R. (2013). Genere e salute. Un progetto pilota nella Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Pisa. In: Guidi L., Pellizzari M.L., a cura di, Nuove frontiere per la storia di genere. Salerno: Collana Scientifica dell’Università di Salerno
  15. Biancheri R., Dell’Osso L., a cura di (2007). Da Esculapio a Igea un approccio di genere alla salute. Pisa: Plus University Press
  16. Botti G., Vicarelli G., a cura di (2013). Curare al femminile. Idee scientifiche e pratiche tra pubblico e privato. In: Guidi L., Pellizzari M.L., a cura di, Nuove frontiere per la storia di genere. Salerno: Collana Scientifica dell’Università di Salerno
  17. Boudon R., Bourricaud F. (1991). Dizionario critico di sociologia. Roma: Armando
  18. Bourdieu P. (2009). Il dominio maschile. Milano: Feltrinelli
  19. Brandolini A., Saraceno C., Schizzerotto A., a cura di (2009). Dimensioni della disuguaglianza in Italia: povertà, salute, abitazione. Bologna: il Mulino
  20. Cardano M. (2009). Disuguaglianze sociali, povertà e salute. In: Brandolini A., Saraceno C., Schizzerotto A., a cura di, Dimensioni delle diseguaglianze in Italia: povertà, salute, abitazione. Bologna: il Mulino
  21. Cipolla C., di Sarsina P.R. (2009). Le peculiarità sociali delle medicine non convenzionali. Milano: FrancoAngeli
  22. Cipolla C., Maturo A., a cura di (2008). Scienze sociali e salute nel XXI secolo: nuove tendenze, vecchi dilemmi? Milano: FrancoAngeli
  23. Cohen I.B.(1993). Scienze della natura e scienze sociali. Prospettivhe critiche e storiche sulle loro interazioni. Bari: Laterza
  24. Costa G., Cislaghi C., Cranci N., a cura di (2009). Le diseguaglianze sociali di salute. Problemi di definizione e di misura. Salute e Società, n. 1 de Martino E. (2009). La terra del rimorso. Milano: Il Saggiatore
  25. Elster J. (2000). Come si studia la società. Bologna: il Mulino
  26. Esping-Andersen G. (2011). La rivoluzione incompiuta. Donne, famiglia, welfare. Bologna: il Mulino
  27. Esping-Andersen G. (2011). La rivoluzione incompiuta. Donne, famiglie, welfare. Bologna: il Mulino
  28. Facchini C., Ruspini E., a cura di (2001). Salute e disuguaglianze. Genere, condizioni sociali e corso di vita. Milano: FrancoAngeli
  29. Foucault M. (1969). Nascita della clinica: il ruolo della medicina nella costituzione delle scienze umane. Torino: Einaudi
  30. Franconi F. (2011), Dal laboratorio all’ambulatorio, le differenze ignorate. In: La salute della differenza. Politiche e orientamenti per la medicina di genere, Roma
  31. Gamberi C., Maio A., Selmi G., a cura di (2010). Educare al genere. Roma: Carocci
  32. Giarelli G. (2003). Il malessere della medicina. Un confronto internazionale. Milano: FrancoAngeli
  33. Giarelli G. (2005). Medicine non convenzionali e pluralismo sanitario. Milano: FrancoAngeli
  34. Giarelli G., Vignera R., a cura di (2012), Sociologia e sociologia della salute: andata e ritorno. Salute e società, XI, n. 2
  35. Giddens A. (1979). Nuove regole del metodo sociologico. Bologna: il Mulino
  36. Gilligan C. (1987). Con voce di donna. Milano: Feltrinelli
  37. Guthrie D. (1967). Storia della medicina. Milano: Feltrinelli
  38. Hühnerfeld P. (1960). La medicina moderna. Firenze: Sansoni
  39. Iveković R. (1997). Le sexe de la philosophie. Parigi: L’Harmaton
  40. Koyré A. (1970). Dal mondo chiuso all’universo infinito. Milano: Feltrinelli.
  41. Latour B., Woolgar S. (1979). Laboratory Life: The Construction of Scientific Facts. Beverly Hills: Sage
  42. Lewis S., Brannen J., Nilsen A., a cura di (2009). Work, families and organisations in transition. Bristol: The policy press
  43. Masini V. (2005). Medicina narrativa. Milano: FrancoAngeli
  44. Merchant C. (1988). La morte della natura: le donne, l’ecologia e la rivoluzione scientifica. Milano: Garzanti
  45. Morin E. (1977). Il metodo. La natura della natura. Milano: Feltrinelli
  46. Muzzetto L. (2006). Il soggetto e il sociale, Alfred Schütz e il mondo taken for granted. Milano: FrancoAngeli
  47. Noble D. (1994). Un mondo senza donne. Torino: Bollati Boringhieri
  48. Peretti A. (2010). Storie di donne non comuni. Le prime laureate in medicina all’Università di Pisa. Pisa: Plus University press
  49. Rossiter M.W. (1982). Women Scientists in America: Struggles and Strategies to 1940. Baltimore: Johns Hopkins University Press
  50. Sacchetti F. (2012). Alfred Schütz e Paul Ricoeur. Percorsi della soggettività tra fenomenologia ed ermeneutica. Roma: Bonanno Editore
  51. Sen A. (1986). Scelta, benessere e equità. Bologna: il Mulino
  52. Touraine A. (2009). Il mondo è delle donne. Milano: Il Saggiatore
  53. Touraine A. (2009). Il pensiero altro. Roma: Armando Editore
  54. Vicarelli G. (2008). Donne di medicina. Il percorso professionale delle donne medico in Italia. Bologna: il Mulino.
  55. Vignera R. (2012). Il ruolo della sociologia della salute e della medicina nell’attuale dibattito sulla inter-disciplinarietà delle scienze sociali. Salute e società, 2: 138-162,, DOI: 10.3280/SES2012-00200
  56. Wertheim M. (1996). I pantaloni di Pitagora. Dio, le donne e la matematica. Torino: Instar libri
  57. Wilkinson R., Pickett K. (2009). La misura dell’anima. Perché le diseguaglianze rendono le società più infelici. Milano: Feltrinelli

Rita Biancheri, in "SALUTE E SOCIETÀ" 1/2014, pp. 17-33, DOI:10.3280/SES2014-001003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche