Clicca qui per scaricare

Formazione all’etica clinica e formazione alla psicoterapia. Quale formazione etica per il futuro psicoterapeuta?
Titolo Rivista: INTERAZIONI 
Autori/Curatori: Clara Monari, Ivana Staudacher, Cristina Zorzato 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  11 P. 46-56 Dimensione file:  671 KB
DOI:  10.3280/INT2013-002004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Per gli autori un buon formatore dovrebbe insegnare il rigore scientifico ma anche stimolare la creatività, il dubbio, l’interrogazione, il senso del limite. Suo compito è in primis trasmettere una consapevolezza etica che sappia prevenire o prevedere dove si possono fare degli abusi “etici”, in ambito clinico, in nome dell’etica. Dovrà inoltre trasmettere responsabilità e competenza professionale, nella consapevolezza della nuova psicopatologia e dei limiti degli interventi; costruire un’identità professionale chiara e solida nella pluralità degli strumenti e dei setting. La sfida è formare psicoterapeuti polivalenti capaci di coniugare competenza professionale con consapevolezza etica, e di immergersi, senza affondare, nel pelago della ipercomplessità in cui oggi operiamo.


Keywords: Formazione all’etica in psicoterapia, rigore teorico e spazio creativo, nuove patologie, pregiudizi, consapevolezza, responsabilità.

  1. Aulagnier P. (1979). Les destins du plaisir. Paris: Puf. Badiou A. (2003). L’étique. Caen: Nous.
  2. Bianciardi M., Gàlvez Sanchez F. (a cura di) (2012). Psicoterapia come etica. Condizione postmoderna e responsabilità clinica. Torino: Antigone.
  3. Bion W.R. (1970). Attenzione e interpretazione. Roma: Armando, 1973.
  4. Blassel J.M. (2010). La violenza della formazione. Interazioni, 2/32: 143-149., 10.3280/INT2010-00201DOI: 10.3280/INT2010-00201
  5. Coltart N. (1993). Come sopravvivere da psicoterapeuta. Torino: Utet, 1998.
  6. Correale A. (2007). L’ambivalenza e l’ambiguità nelle relazioni affettive. In: Dalle Suche R., Bertacca S. (a cura di). L’ambivalenza e l’ambiguità nelle rotture affettive. Milano: Franco Angeli.
  7. Gius E., Zamperini A. (1995). Etica e Psicologia. Milano: Raffaello Cortina.
  8. Hurni M., Stoll S.G. (1996). L’odio dell’amore. La perversione nelle relazioni umane. Torino: L’Harmattan Italia, 1996.
  9. Kernberg O. (2011). La formazione in psicoanalisi e psicoterapia dinamica oggi: conflitti e sfide. Psicoterapia e Scienze Umane, 4: 460-470., 10.3280/PU2011-00400DOI: 10.3280/PU2011-00400
  10. Lichtenberg J.D., Lachmann F.M., Fosshage J.L. (1992). Il sé e i sistemi motivazionali. Roma: Astrolabio, 2000.
  11. Lo Verso G. (2011). Per un’etica della psicoterapia. Testo disponibile al sito: http: /www.osservatoriopsicologia.com/2011/05/29/
  12. Levi P. (1986). I sommersi e i Salvati. Torino: Einaudi.
  13. Malherbe J.F. (2013). Etica clinica: concetti e modelli. Intervento al convegno “L’etica clinica oggi: i suoi valori, i suoi paradossi, le nostre responsabilità”, Trento, 26 ottobre 2013.
  14. Monari C. et al. (1998). Dalla clinica alla meta-clinica: i fattori di rischio nelle psicoterapie. Prospettive Psicoanalitiche del Lavoro Istituzionale, XVI, maggio-giugno: 145-167.
  15. Nielsen K. (2008). On learning psychotherapy from clients. Nordic Psychology, 3: 163-182., 10.1027/1901-2276.60.3.16DOI: 10.1027/1901-2276.60.3.16
  16. Orange D., Atwood G., Stolorow R.D. (1997). Intersoggettività e lavoro clinico. Il contestualismo nella pratica psicoanalitica. Milano: Raffaello Cortina, 1999.
  17. Ottolenghi L. (2011). Questioni di formazione. Setting, 32: 129-135., 10.3280/SET2011-03201DOI: 10.3280/SET2011-03201
  18. Pedriali E. (2001). “Intervento al convegno: Il processo di supervisione istituzionale e le sue coordinate”. Milano, 31 marzo.
  19. Racamier P.C. (1992). Il genio delle origini. Milano: Raffaello Cortina, 1993.
  20. Racamier P.C., Taccani S. (1999). Curanti e pazienti. Un lavoro comune. Trento: Edizioni del CeRP.
  21. Saraval A. (1988). La tecnica classica e la sua evoluzione. In: Semi A. (a cura di), Trattato di psicoanalisi. Milano: Raffaello Cortina, 1997, volume 1, p. 567.
  22. Taccani S. (2004). Il legame originario come bisogno e come condanna. Ricerca Psicoanalitica anno XV, 3, pp. 331-338.
  23. Taccani S. (2009). Intervento al Congresso “Paradossalité Transazionnalité”. Parigi.
  24. Taccani S. (2011). Funzione delle scuole italiane di psicoterapia. “Intervento al 6° Congresso Europeo di Psicopatologia dell’Infanzia e dell’Adolescenza Nuove normalità Nuove patologie Nuove pratiche. Workshop Riconoscimento europeo nella formazione in psicoterapia”. Bologna, 5-6-7 maggio.
  25. Thompson A. (1990). Guide to ethical practice in psychotherapy. New York: Wiley.
  26. Zoja L. (2011). Al di là delle intenzioni. Etica e analisi. Torino: Bollati Boringhieri

Clara Monari, Ivana Staudacher, Cristina Zorzato, in "INTERAZIONI" 2/2013, pp. 46-56, DOI:10.3280/INT2013-002004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche