Clicca qui per scaricare

Condizioni di vita e di studio degli immigrati: i risultati di una ricerca
Titolo Rivista: MONDI MIGRANTI 
Autori/Curatori:  Maria Carolina Brandi, Antonio Ricci 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 189-203 Dimensione file:  118 KB
DOI:  10.3280/MM2014-001011
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Sinteticamente l'indagine presentata mostra che la maggioranza degli studenti non comunitari iscritti negli atenei del nostro Paese viene specificatamente in Italia per motivi di studio, nella maggior parte dei casi perché ritiene che questa scelta offra loro buone prospettive di carriera, sia in patria che in altre nazioni. Il processo di crescente internazionalizzazione degli atenei italiani è però in parte dovuto anche al numero di giovani, figli di famiglie immigrate che, compiuto il proprio ciclo di studi superiori negli istituti del nostro Paese, decidono di proseguire il proprio processo di formazione iscrivendosi all’università. Gli studenti stranieri provenienti dai Paesi non comunitari debbono affrontare costi e difficoltà notevoli. L’indagine ha permesso anche di delineare un quadro piuttosto esaustivo sull’inserimento degli studenti internazionali nel mondo del lavoro. Rappresentando un carico economico familiare non indifferente, molti studenti internazionali si adoperano per trovare un’occupazione, specialmente quando non sono assegnatari di una borsa di studio. Infine, l’indagine mette anche in evidenza un rapporto sostanzialmente positivo con la società italiana di molti tra gli intervistati e una generale soddisfazione per la propria esperienza in Italia. Tuttavia, la positiva esperienza negli atenei italiani non è sufficiente per molti studenti stranieri al punto da spingerli a scegliere l’Italia come il Paese di destinazione definitiva. Anzi, il fatto che in Italia le probabilità per un laureato di trovare un lavoro adatto alla propria qualificazione siano piuttosto limitate, spinge molti giovani a cercare una diversa destinazione per la propria migrazione per studio e ciò induce a riflettere, tanto per gli studenti esteri che per quelli italiani, al carente collegamento tra mercato occupazionale e sistema universitario.


Keywords: Indagine, immigrazione, integrazione, studenti internazionali, internazionalizzazione, università

  1. Brandi M. Carolina, Giuliani M., Pittau F., Ricci A. (2013). International students at Italian universities. Sixth Emn Italy Report. Roma: Idos.
  2. Brandi M.C. (2010). Le migrazioni qualificate dall’Europa dell’Est verso l’Italia. Studi Emigrazione, 179, XLVII: 515-519 (numero monografico).
  3. Caritas di Roma (2012). Osservatorio Romano sulle Migrazioni. Nono Rapporto. Roma: Idos.
  4. Caritas di Roma (2011). Osservatorio Romano sulle Migrazioni. Ottavo Rapporto. Roma: Idos.
  5. Caritas di Roma (2010). Osservatorio Romano sulle Migrazioni. Settimo Rapporto. Roma: Idos.
  6. Caritas di Roma (2010). Osservatorio Romano sulle Migrazioni. Sesto Rapporto. Roma: Idos.
  7. Caritas di Roma (2009). Osservatorio Romano sulle Migrazioni. Quinto Rapporto. Roma: Idos.
  8. Caritas di Roma (2008) Osservatorio Romano sulle Migrazioni. Quarto Rapporto, Roma: Idos
  9. Caritas di Roma (2007). Osservatorio Romano sulle Migrazioni. Terzo Rapporto. Roma: Idos
  10. Caritas-Migrantes (2012). Dossier Statistico Immigrazione 2012. Roma: Idos.
  11. Caritas-Migrantes (2011). Dossier Statistico Immigrazione 2011. Roma: Idos.
  12. Caritas-Migrantes (2010). Dossier Statistico Immigrazione 2010. Roma: Idos.
  13. Centro Informazioni Mobilità Equivalenze Accademiche (2010). Miss. Milan International Student Survey.Milano.
  14. Consorzio Interuniversitario Alma Laurea, a cura di (2008). IX Profilo dei laureati
  15. italiani. La riforma allo specchio. Bologna: il Mulino.
  16. Demaio G. (2012). Studenti di cittadinanza straniera nelle scuole e nelle università. In: Caritas-Migrantes, cit.: 172-179.
  17. Demaio G. (2011). Gli studenti di cittadinanza straniera nelle scuole e nelle università di Roma. In: Caritas di Roma, cit.: 76-83.
  18. Demaio G. (2010). Gli studenti di cittadinanza non italiana. In: Caritas-Migrantes, cit.: 179-186.
  19. Demaio G. (2010). Dalla scuola all'università: i percorsi degli studenti stranieri. In: Caritas-Migrantes. cit.: 188-195.
  20. Demaio G. (2009). Gli studenti di cittadinanza non italiana nel sistema formativo del territorio romano. In: Caritas di Roma, cit.: 103-112.
  21. Demaio G. (2008). Gli studenti esteri nelle università di Roma. In: Caritas di Roma, cit.: 247-258.
  22. Demaio G. (2007). Gli studenti universitari esteri a Roma. In: Caritas di Roma. cit.: 255-271.
  23. Demaio G. e Nanni M.P. (2008). Gli studenti albanesi nelle università italiane. In: Devole R., Pittau F., Ricci A. e Urso G., a cura di. cit.: 113-116.
  24. Devole R., Pittau F., Ricci A. e Urso G., a cura di (2008). Gli albanesi in Italia. Conseguenze economiche e sociali dell'immigrazione. Roma: Idos.
  25. European Migration Network (2014). Immigration of International Students to the EU. Brussels.
  26. Fondazione Rodolfo De Benedetti (2009). Indagine sugli studenti stranieri di dottorato in Italia. Milano. Testo disponibile al sito: www.frdb.org/topic/highlights/doc_pk/ 11036/page_pk/509.
  27. Galeazzi S., Donà Dalle Rose L.F. (2007). Studiare e vivere da stranieri nelle università italiane. In: Consorzio Interuniversitario Alma Laurea, a cura di. cit.: 181-200.
  28. Giuliani M. e Ricci A. (2013). Gli studenti internazionali: una globalizzazione incompiuta. Affari Sociali Internazionali, quaderno n. 1: 105-110 (I diritti degli immigrati in un contesto interculturale).
  29. Giuliani M. e Ricci A. e Saladino R. (2013). Le politiche dell'Unione Europea per attrarre talenti dall'estero: normativa e statistiche. In: Idos-Unar, cit.: 55-62.
  30. Idos-Unar (2013). Dossier Statistico Immigrazione 2013. Roma: Idos.
  31. Marinaro R. (2010). Le università statali di Roma e gli studenti stranieri. In: Caritas di Roma. cit.: 228-231.
  32. Organization for Economic Cooperation and Development (2012). Education at a Glance. Paris: Oecd.
  33. Pfoestl E. (2006). La condizione degli stranieri in Italia. Roma: Istituto di Studi Politici San Pio V.
  34. Pittau F. e Ricci A. (2012). Un percorso con troppi ostacoli. Gli studenti internazionali in Italia. Libertà Civili, 4: 18-25.
  35. Pittau F. e Ricci A. (2012). Studenti internazionali e politiche migratorie. Trethemi 1, 2: 34-40 (Immigrazione e Asilo).
  36. Ponomareva O. e Ricci A. (2012). Gli studenti internazionali a Roma. In: Caritas di Roma. cit :108-113
  37. Ricci A. (2006). Gli studenti stranieri nelle Università italiane: una frequenza a rischio. In: Pfoestl E. cit.: 254-261
  38. Ricci A. (2014).Gli studenti internazionali: il caso italiano. Educazione interculturale, 12, 1: 53-63 (I giovani tra istruzione, formazione e lavoro).
  39. Staniscia B. (2012). Mobility of students and attractiveness of universities. The case of Sapienza University of Rome. International Review of Sociology, 22, 2: 245-258,, 10.1080/03906701.2012.696967DOI: 10.1080/03906701.2012.696967
  40. Ufficio Centrale Studenti Esteri in Italia (2005). Studiare nelle università italiane: la partecipazione, le scelte e i risultati degli studenti stranieri. Breve analisi di un decennio di trasformazioni. Roma. Venturi C. (2011). Tra studio e lavoro, desideri e speranze: gli studenti stranieri nelle università romane. In: Caritas di Roma, cit.: 235-243.



  1. Alberta Giorgi, Maria Chiara Giorda, Scuole confessionali in Italia: il caso delle scuole musulmane in MONDI MIGRANTI 3/2018 pp. 201, DOI: 10.3280/MM2017-003010

Maria Carolina Brandi, Antonio Ricci, in "MONDI MIGRANTI" 1/2014, pp. 189-203, DOI:10.3280/MM2014-001011

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche