Clicca qui per scaricare

Viaggiare con una mappa approssimativa
Titolo Rivista: RICERCA PSICOANALITICA 
Autori/Curatori: Fabio Beni 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  8 P. 39-46 Dimensione file:  41 KB
DOI:  10.3280/RPR2014-003004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’Autore analizza il contributo di Seligman dedicato alla complessità e all’incertezza nel processo analitico. In particolare enfatizza l’importanza di gestire la certezza di quelle ricorsività ipercicliche, tipicamente presenti in alcuni ambiti della psicopatologia, spesso nelle fasi iniziali di un possibile trattamento. Inoltre affronta le considerazioni di Seligman circa gli effetti negativi di una rigida affiliazione da parte dello psicoanalista a un qualsivoglia corpus teorico sulla capacità di rimanere analiticamente attenti. Viene in tal senso proposta l’adozione di un atteggiamento mentale dialettico, ovvero il mantenimento di una riflessione permanentemente tesa fra una concezione "scientifica" e una concezione "artistica" della psicoanalisi. Ciò limiterebbe il rischio di derive scientistiche o, al contrario, selvagge.


Keywords: Seligman, complessità, incertezza, iperciclo, attenzione, psicoanalisi

  1. Beni F. (2009). Tossicodipendenze, psicoanalisi e complessità: La dissociazione farmacoindotta. Psicoterapia e Scienze Umane, XLIII, 4: 509-532.
  2. Beni F. (2013). La clinica della dissociazione farmaco-indotta: La pratica psicoanalitica in un caso di drug-addiction. Ricerca Psicoanalitica, XXIV, 2: 39-71.
  3. Beni F. & Santoni D. (2014). L’Orpha “chimico” come base di una nuova tecnologia analitica. Ricerca Psicoanlitica, n. 1/2014: 55-72.
  4. Eigen M. & Winkler R. (1981). Laws of Game: How the Principles of Nature Govern Chance. New York: Harper and Row.
  5. Lorenzini A. (2006). La crisi necessaria. Ricerca Psicoanalitica, 1: 89-112.
  6. Piers C. (2005). The mind’s multiplicity and continuity. Psychoanal. Dialogues, 15, 2: 229-254., 10.1080/10481881509348830DOI: 10.1080/10481881509348830
  7. Pizer S.A. (1998). Building Bridges: The Negotiation of Paradox in Psychoanalysis. Hillsdale, NJ: The Analytic Press.
  8. Seligman S. (2005). Dynamic systems theories as a metaframework for psychoanalysis. Psychoanalytic Dialogues, 15, 2: 285-319., 10.1080/10481881509348832DOI: 10.1080/10481881509348832
  9. Smith, N. (1999). From oedipus to orpha: Revisiting Ferenczi and Severn’s landmark case. American Journal of Psychoanalysis, 59, 4: 345-366., 10.1023/A:1023499908798DOI: 10.1023/A:1023499908798
  10. Smith N. (2001). Angels in the architecture: Contemporary case of a orphic functioning. Journal of the American Academy of Psychoanalysis, 29, 4: 575-583., 10.1521/jaap.29.4.575.21547DOI: 10.1521/jaap.29.4.575.21547

Fabio Beni, in "RICERCA PSICOANALITICA" 3/2014, pp. 39-46, DOI:10.3280/RPR2014-003004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche