Clicca qui per scaricare

Un percorso segreto e tortuoso. la comparizione spontanea in alcuni recenti studi sul sant’Officio di Aquileia e Concordia
Titolo Rivista: SOCIETÀ E STORIA  
Autori/Curatori: Elena Brambilla 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: 145 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  24 P. 529-552 Dimensione file:  569 KB
DOI:  10.3280/SS2014-145007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il saggio discute l’Inventario dell’Archivio della Santa Inquisizione di Udine (Aquileia-Concordia), forse il meglio studiato tra gli archive di questo genere sopravvissuti in Italia. Accanto alla procedura ordinaria (romana), dalle carte prodotte dall’Inquisizione di età moderna è emerso un altro tipo di procedura: mentre le fonti la chiamano spontanea comparitio, nell’Inventario Del Col l’ha ribattezzata "processo sommario". Questo tipo di procedura divenne sempre più diffusa nella storia del Tribunale. La terminologia di Del Col sfuma involontariamente la funzione primaria della procedura, che derivava dalla confessione sacramentale ed era obbligatoria, in quanto la confessione pasquale era controllata attraverso i censi parrocchiali. La comparizione cosiddetta "spontanea", ma di fatto obbligatoria e seguita dall’abiura, veniva ricompensata con l’assoluzione dalla scomunica e una pena più leggera, a condizione che la confessione all’inquisitore includesse i nomi dei complici. Ciò che si intende sostenere è che il processo sommario di fatto infrangeva il segreto confessionale e utilizzava la confessione sacramentale per la persecuzione degli eretici. Inoltre, incoraggiava l’abiura e la delazione, e contribuì a far crescere il numero degli informatori del Sant’Uffizio, che non era semplicemente un tribunale penale, ma un organo per la repressione del libero pensiero.


Keywords: Inquisizione; spontanea comparitio; processo sommario; confessione sacramentale.

  1. Addante L. (2010), Eretici e libertini nel Cinquecento italiano, Roma-Bari, Laterza.
  2. Agnoletto A. (1974), Lutero. La vita il pensiero i testi esemplari, Milano, Edizioni Accademia.
  3. Barbierato F. (2009), Politici e ateisti. Percorsi della miscredenza a Venezia fra Sei e Settecento, Milano, Unicopli.
  4. Brambilla E. (1997), Battesimo e diritti civili dalla Riforma protestante al giuseppinismo, in «Rivista storica italiana», CIX, pp. 602-627.
  5. Brambilla E. (1998), Il “foro della coscienza”: la confessione come strumento di delazione, in «Società e storia», 81, pp. 591-608.
  6. Brambilla E. (2000), Alle origini del Sant’Uffizio. Penitenza, confessione e giustizia spirituale dal Medioevo al XVI secolo, Bologna, il Mulino.
  7. Brambilla E. (2003), La polizia dei tribunali ecclesiastici e le riforme della giustizia penale, in L. Antonielli, C. Donati (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in Italia (XVI-XIX sec.), Soveria Mannelli, Rubbettino, pp. 73-110.
  8. Brambilla E. (2006), La giustizia intollerante. Inquisizione e tribunali confessionali in Europa (secoli IV-XVIII), Roma, Carocci. Brambilla E. (2007), Il segreto e il sigillo: denunce e comparizioni spontanee nei processi inquisitoriali, in S. Peyronel Rambaldi (a cura di), I tribunali della fede: continuità e discontinuità dal Medioevo all’età moderna. Atti del XLV Convegno di studi sulla Riforma e sui movimenti religiosi in Italia, in collaborazione con il Centro di ricerca sull’Inquisizione dell’Università degli Studi di Trieste, Torino, Claudiana, pp. 111-161.
  9. Brambilla E. (2010a), Precetto penale, in Dizionario storico dell’Inquisizione, diretto da Adriano Prosperi con la collaborazione di Vincenzo Lavenia e John Tedeschi, voll. 4, Pisa, Edizioni della Normale, vol. III, pp. 1252-1253.
  10. Brambilla E. (2010b), Spontanea comparizione (procedura sommaria), in Dizionario storico dell’Inquisizione, diretto da Adriano Prosperi con la collaborazione di Vincenzo Lavenia e John Tedeschi, voll. 4, Pisa, Edizioni della Normale, vol. III, pp. 1474-1475.
  11. Brambilla E. (2010c) Confessione sacramentale e inquisizione: ritorno su di un dibattito, in «Rivista storica italiana», CXXII, pp. 176-245.
  12. Casagrande C., Vecchio S. (2000), I sette vizi capitali. Storia dei peccati nel Medioevo, Torino, Einaudi.
  13. De Biasio L., Facile M.R. (1976) (a cura di), 1000 processi dell’Inquisizione in Friuli (1551-1647), Villa Manin di Passariano – Udine, Centro di catalogazione dei beni culturali della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia.
  14. De Biasio L., Facile M.R. (1978), I processi dell’Inquisizione in Friuli dal 1648 al 1698, con Note storiche sul S. Uffizio di Aquileia e Concordia durante i secoli XVII e XVIII, Villa Manin di Passariano – Udine, Centro regionale di catalogazione dei beni culturali.
  15. de Boer W. (2004), La conquista dell’anima. Fede, disciplina e ordine pubblico nella Milano della Controriforma, Torino, Einaudi.
  16. Del Col A. (1988a), Problemi per la catalogazione e repertoriazione unificata degli atti processuali dell’Inquisizione romana, in «Critica storica», XXV, pp. 155-167.
  17. Del Col A. (1988b), Organizzazione, composizione e giurisdizione dei tribunali dell’Inquisizione romana nella repubblica di Venezia (1500-1550), in «Critica storica», XXV, pp. 244-294.
  18. Del Col A. (1990), Domenico Scandella detto Menocchio. I processi dell’Inquisizione (1583-1599), Pordenone, Edizioni Biblioteca dell’Immagine.
  19. Del Col A. (1991), L’Inquisizione romana e il potere politico nella repubblica di Venezia (1540-1560), in «Critica storica», XXVIII, pp. 189-250.
  20. Del Col A. (1994), Alcune osservazioni sui processi inquisitoriali come fonti storiche, in «Metodi e ricerche», n.s., XIII, pp. 85-105.
  21. Del Col A. (1997), Strumenti di ricerca per le fonti inquisitoriali in Italia nell’età moderna, in «Società e storia», 75, pp. 143-167 e 76, pp. 417-424.
  22. Del Col A. (1998), L’Inquisizione nel Patriarcato e Diocesi di Aquileia 1557-1559, Trieste, Edizioni Università di Trieste – Montereale Valcellina, Centro Studi storici Menocchio.
  23. Del Col A. (2009), L’Inquisizione del patriarcato di Aquileia e della diocesi di Concordia. Gli atti processuali, 1557-1823, Udine, Istituto Pio Paschini – Trieste, Edizioni Università di Trieste.
  24. Dizionario storico dell’Inquisizione (2010), diretto da Adriano Prosperi con la collaborazione di Vincenzo Lavenia e John Tedeschi, voll. 4, Pisa, Edizioni della Normale.
  25. Ferigo G. (2012), Morbida facta pecus… Aspirazioni e tentativi di Riforma nella Carnia del Cinquecento, in Ferigo G., Morbida facta pecus… Scritti di antropologia storica della Carnia, a cura di C. Lorenzini, con un saggio introduttivo di G.P. Gri, Udine, Forum editrice, pp. 3-77.
  26. Firpo M. (2014), La presa di potere dell’Inquisizione romana, 1550-1553, Roma-Bari, Laterza.
  27. Ginzburg C. (1966), I benandanti. Stregoneria e culti agrari tra Cinquecento e Seicento, Torino, Einaudi.
  28. Ginzburg C. (1970), I costituti di don Pietro Manelfi, Firenze, Sansoni – Chicago, The Newberry Library.
  29. Ginzburg C. (1976), Il formaggio e i vermi. Il cosmo di un mugnaio del Cinquecento, Torino, Einaudi.
  30. Kermol E. (1990), La rete di Vulcano. Inquisizione, libri proibiti e libertini nel Friuli del Seicento, Trieste, Dipartimento di Scienze politiche. Mazuchello O. (1641), Tractatus de casibus reservatis in Dioecesi Mediolanensi, auctore Oliverio Mazuchello Oblato S.T.D., Mediolani, Apud Impressores Episcopales.
  31. Minchella G. (2009), “Porre un soldato alla Inquisitione”. I processi del Sant’Uffizio nella fortezza di Palmanova, 1595-1669, prefazione di Giovanna Paolin, Trieste, Edizioni Università di Trieste-EUT.
  32. Nardon B. (1999), Benandanti e inquisitori nel Friuli del Seicento, pref. di Andrea Del Col, Trieste, Università degli Studi di Trieste – Montereale Valcellina, Centro Studi storici Menocchio.
  33. Paolin G. (1991), Inquisizione e confessori nel Seicento in Friuli: analisi di un rapporto, in L’inquisizione romana in Italia nell’età moderna. Archivi, problemi di metodo e nuove ricerche, Roma, Uffizio centrale per i beni archivistici, pp. 175-188.
  34. Paolin G. (2007), Maracco, Giacomo, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 69, (risorsa elettronica disponibile su World Wide Web all’indirizzo , ultima consultazione settembre 2014).

Elena Brambilla, in "SOCIETÀ E STORIA " 145/2014, pp. 529-552, DOI:10.3280/SS2014-145007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche