Clicca qui per scaricare

La fabbrica: lo spazio del migrante. il caso del distretto vicentino della concia
Titolo Rivista: ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI 
Autori/Curatori: Alice Brombin 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: 110 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  16 P. 57-72 Dimensione file:  91 KB
DOI:  10.3280/ASUR2014-110005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La fabbrica è qui analizzata come spazio sociale dove vulnerabilità collettive si traducono in confini simbolici e spaziali. La ricerca etnografica condotta tra le aziende del distretto conciario di Arzignano mette in luce come la conceria non solo sia il luogo in cui le identità di lavoratori nazionali e stranieri vengono reciprocamente costruite, ma come la fabbrica divenga progressivamente principio interiorizzato di senso e giustificazione della presenza dei lavoratori migranti.


Keywords: Fabbrica; confini simbolici; stigma; migrazioni; violenza simbolica.

  1. Augé M. (1994). Pour une Anthropologie des mondes contemporains. Paris, Aubier (trad. it.: Storie del presente. Per un’antropologia dei mondi contemporanei. Milano: il Saggiatore, 1997).
  2. Barth F. (1969). Introduction. In: Barth F., ed., Ethnic groups and boundaries: the social organization of culture difference. Universitetsforlaget: Oslo.
  3. Bonifazi C. (2007). L’immigrazione straniera in Italia. Bologna: il Mulino.
  4. Borja J. (2001). Centros y espacios pùblicos como oportunidades. Perfiles Latinoamericanos, 19: 115-130
  5. Bourdieu P. (1998). La domination Masculine. Paris: Edition du Seuil (trad. it.: Il dominio maschile. Milano: Feltrinelli, 1998).
  6. Brombin A. (2010). L’evoluzione dell’immaginario di fabbrica nel distretto conciario di Arzignano. I racconti dei lavoratori sui temi della salute e della sicurezza. La Ricerca Folklorica, 62: 127-147.
  7. Carnevale F. e Paci E. (1990). Rischio cancerogeno ed epidemiologia: alcune riflessioni dell’esperienza dell’industria della calzatura e della concia. La medicina del lavoro, 81(3): 242-247.
  8. Colonfero E., Granella M., Levis A.G. e Venier P. (1990). Identificazione dei composti genotossici utilizzati nella lavorazione delle pelli. La medicina del lavoro, 81(3): 212-221.
  9. Distretto vicentino della concia, a cura di (2006). Indagine sui lavoratori di settore, Vicenza.
  10. Foucault M. (1975). Surveiller et punir: Naissance de la prison. Paris: Gallimard (trad. it.: Sorvegliare e Punire. Nascita della prigione. Torino: Einaudi, 1976).
  11. Goffman E. (1963). Stigma. Notes on the management of spoiled identity. New York: Simon & Schuster (trad. it.: Stigma. L’identità negata. Verona: Ombre Corte, 2003).
  12. Grasso G. (1990). L’industria della concia e del cuoio. Torino: Giappichelli. Guidetti G. (2001). Teoria della segmentazione e dei mercati interni del lavoro. Attualità, limiti ed evoluzioni dell’analisi istituzionalista. Economia Politica, 2: 249-306.
  13. Hannerz U. (1996). Transnational Connections. Culture, People, Places, London-New York: Routldege (trad. it.: La diversità culturale. Bologna: il Mulino, 2001)
  14. Hannerz U. (1980). Exploring the City. Inquiries Toward an Urban Anthropology. New York: Columbia University Press (trad. it.: Esplorare la città. Antropolgia della vita urbana, Bologna: il Mulino, 1992).
  15. Lamont M. and Lareau A. (1988). Cultural Capital: Allusions, Gaps and Glissandos in Recent Theoretical Developments. Sociological Theory, 6: 153-168.
  16. Lamont M. and Molnar V. (2002). The study of boundaries in the Social Siences, Annual Review of Sociology. 28: 167-195.
  17. Link B. and Phelan J. (2001). Conceptualizing Stigma. Annual Review of Sociology, 27: 363-385.
  18. Mazza A. (2007/2008). La gestione securitaria degli spazi urbani come deriva delle politiche integrate di sicurezza urbana: i casi di Barcellona e Bologna. Università degli studi di Napoli Federico II (tesi di dottorato in Urbanistica e Pianificazione Territoriale).
  19. Piore M. (1980). Dualism and Discontinuity in Industrial Societies. Cambridge: Cambridge University Press (op. cit. in Guidetti G., 2001. Teoria della segmentazione e dei mercati interni del lavoro. Attualità, limiti ed evoluzioni dell’analisi istituzionalista, Economia Politica, 2: 249-306).
  20. Rambaldo E. (2007). Dicriminazione nel distretto vicentino della concia. Economia e società regionale, 99(3): 96-117.
  21. Ryan P. (1981). Segmentation, Duality and the Internal Labor Market. In: Wilkinson F., ed. The Dynamics of Labor Market Segmentation. London: Academic
  22. Press, pp. 30-20 (op. cit. in Guidetti G., 2001. Teoria della segmentazione e dei mercati interni del lavoro. Attualità, limiti ed evoluzioni dell’analisi istituzionalista, Economia Politica, 2: 249-306).
  23. Saracci R. (1990). Dall’identificazione alla prevenzione del rischio. La medicina del lavoro, 81(3): 167-170.
  24. Sayad A. (1999). La double absence. Paris: Editions du Seuil (trad. it.: La doppia assenza. Dalle illusioni dell’emigrato alle sofferenze dell’immigrato. Milano: Cortina, 2002).
  25. Sayad A. (2006). L’immigration ou les paradoxes de l’altérité. L’illusion du provisoire. Paris: Éditions Raisons d’agir (trad. it.: L’immigrazione o i paradossi dell’alterità. L’illusione del provvisorio.Verona: Ombre Corte, 2008)
  26. Sistema Epidemiologico Regione Veneto – SER (2008). Progetto ARS, Arzignano Salute. Vicenza: CRRC-SER.
  27. Sistema Epidemiologico Regione Veneto – SER (2010). Progetto ARS, Arzignano Salute. Vicenza: CRRC-SER.

Alice Brombin, in "ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI" 110/2014, pp. 57-72, DOI:10.3280/ASUR2014-110005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche