Clicca qui per scaricare

Poteri sfuggenti e disagi di comunità
Titolo Rivista: PSICOLOGIA DI COMUNITA’ 
Autori/Curatori:  Piero Amerio 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  23 P. 23-45 Dimensione file:  94 KB
DOI:  10.3280/PSC2014-002003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Gli stati nazionali, ancorati al territorio, incontrano seri problemi di governance a causa dei poteri economico-finanziari globalizzati che operano in un ambito de-territorializzato. Particolari difficoltà registra il nostro paese nella stretta di una crisi che, colpendo l’occupazione, aggrava la situazione sociale ed esistenziale di milioni di persone, contribuendo ad espandere insicurezze e precarietà, sfiducia nelle istituzioni e carenze di partecipazione. Questo quadro viene analizzato nell’ottica di una psicologia di comunità fondata sull’articolazione stretta della sfera personale con le concrete situazioni materiali e sociali, centralizzando: l’incidenza delle trasformazioni del lavoro sugli habitus individuali e sul tessuto relazionale; la personalizzazione del discorso politico e delle leadership politiche; la necessità di proiezioni nel futuro capaci di aprire alla soggettività canali di espressione e di attualizzazione nell’ambito partecipativo e societario.


Keywords: Globalizzazione, incertezza, potere

  1. Accornero A. (2002). Il mondo della produzione. Sociologia del lavoro e dell’industria. Il Mulino: Bologna.
  2. Amerio P., a cura di (1996). Forme di solidarietà e linguaggi della politica. Torino: Bollati Boringhieri.
  3. Amerio P. (1998). La spazzatura dietro la scena, ovvero discorso politico e competenze attive dei soggetti sociali. In: F.P. Colucci, a cura di, Il cambiamento imperfetto. Milano: Unicopli, pp. 27-42.
  4. Amerio P. (2004). Problemi umani in comunità di massa. Una psicologia tra clinica e politica. Torino: Einaudi.
  5. Amerio P. (2009). Giovani al lavoro. Bologna: il Mulino.
  6. Amerio P. (2013). L’altro necessario. Contro la solitudine della società moderna. Bologna: il Mulino.
  7. Augé M. (2008). Où est passé l’avenir?.Paris : Seuil (trad. it.: Che fine ha fatto il futuro?. Roma: Eleuthera, 2009).
  8. Bauman Z. (2000). Liquid modernity. Cambridge: Polity Press (trad. it.: Modernità liquida, Roma-Bari, Laterza, 2002).
  9. Bauman Z. (2001). The individualized society.Cambridge: Polity Press (trad. it.: La società individualizzata. Bologna: il Mulino, 2002).
  10. Beck U. (1986). Risikogesellschaft. Auf dem weg in eine andere moderne, Frankfurt am Main: Suhrkamp (trad. it.: La società del rischio. Verso una seconda modernità. Roma: Carocci, 2000).
  11. Beck U. (1999). Schöne neue Arbeitswelt?. New York:Campus (trad it.: Il lavoro nell’epoca della fine del lavoro. Torino: Einaudi, 2000).
  12. Beck U. (2000). I rischi della libertà. Bologna: il Mulino.
  13. Beck U. (2003). La società cosmopolita. Prospettive dell’epoca postnazionale. Bologna: il Mulino.
  14. Berta G. (2006). L’Italia delle fabbriche. Ascesa e tramonto dell’industrialismo del Novecento. Bologna: il Mulino.
  15. Berta G. (2011). Fiat-Chrysler e la deriva dell’Italia industriale. Bologna: Il Mulino.
  16. Bobbio N. (1990). L’età dei diritti. Torino: Einaudi.
  17. Bobbio N. (1995). Destra e sinistra. Roma: Donzelli. Bourdieu P. (1998). Contrefeux. Propos pour servir à la résistance contre l’invasionnéo-liberale. Paris: Liber-Raisons d’Agir (trad. it.: Controfuochi. Argomenti
  18. per resistere all’invasione neoliberale. Milano: Reset, 1999).
  19. Bourdieu P. (2001). Contrefeux 2. Pour un mouvement social européen. Paris: Liber-Raisons d’Agir (trad. it.: Controfuochi. Per un nuovo movimento europeo. Roma: Manifestolibri, 2001).
  20. Dal Lago A. (1999). Non-persone. L’esclusione dei migranti nella società globale. Milano: Feltrinelli.
  21. Galbraith J.K. (1958). The affluent society. Boston: Houghton Mifflin (trad. it.: La società opulenta. Milano: Comunità, 1965).
  22. Gelli B.R., a cura di (2007). Le nuove forme della partecipazione. Roma: Carocci.
  23. Giddens A. (1990). The consequences of modernity. Cambridge: Polity Press (trad. it.: Le conseguenze della modernità. Bologna: Il Mulino, 1994).
  24. Goffman E. (1969). Strategic interaction. Philadelphia: University of Pennsylvania Press (trad. it.: Modelli di interazione. Bologna: Il Mulino, 1971).
  25. Greblo E. (2004). A misura del mondo. Globalizzazione, democrazia, diritti. Bologna: il Mulino.
  26. Habermas J. (1985). Der philosophische Diskurs der Moderne. Zwölf Vorlesungen. Frankfurt am Maim: Suhrkamp Verlag (trad. it.: Il discorso filosofico della modernità. Dodici lezioni. Roma-Bari: Laterza, 1987).
  27. Habermas J. (1996). Die Einheziehung des Anderen, Frankfurt am Main: Suhrkamp Verlag (trad. it.: L’inclusione dell’altro. Milano: Feltrinelli, 1998).
  28. Habermas J. (2005). Zwischen Naturalismus und Religion, I, Die intersubjective Verfassung des normengeleiteten Geistes. Frankfurt am Main: Suhrkamp Verlag (trad. it.: La condizione intersoggettiva. Roma-Bari: Laterza, 2007).
  29. Held D. (2004). Global covenant. The social democratic alternative to the Washington consensus. Cambridge: Polity Pressi (trad. it.: Governare la globalizzazione.Bologna: Il Mulino, 2005).
  30. Held D. and McGrew A.G. (2002). Globalization/AntiGlobalization. Cambridge: Polity Press (trad. it.: Globalismo e antiglobalismo. Bologna: il Mulino, 2003).
  31. Jamerson F. (1991). Postmodernism, or, the cultural logic of late capitalism. London: Verso.
  32. Kaldor M. (1999). New and old war. Organized violence in a global era. London: Polity Press (trad. it.: Le nuove guerre. La violenza organizzata nell’età globale. Roma: Carocci, 2001).
  33. Lasch C. (1979). The culture of narcissism. New York: Warner Brooks (trad. it.: La cultura del narcisismo. Milano: Bompiani, 1981).
  34. Lipovetsky G. (1993). L’ére du vide. Essais sur l’individualisme contemporain. Paris: Gallimard (trad. it.: L’età del vuoto. Milano: Luni, 1995).
  35. Mannarini T. (2009). La cittadinanza attiva. Psicologia sociale della partecipazione pubblica. Bologna: il Mulino.
  36. Margalit A. (1996). The decent society. Cambridge: Harvard University Press (trad. it.: La società decente. Milano: Guerini e Associati, 1998).
  37. Merleau-Ponty M. (1945), Phénoménologie de la perception. Paris: Gallimard (trad. it.: Fenomenologia della percezione. Milano: Il Saggiatore, 1972) Nussbaum M.C. (2000). Women and human development. The capabilities approach. New York: Cambridge University Press (trad. it.: Diventare persone. Donne e universalità dei diritti. Bologna: il Mulino, 2001).
  38. Popitz H. (1992). Phänomene der Macht. Tubingen: Mohr (trad. it.: Fenomenologia del potere. Bologna: il Mulino, 2001).
  39. Rawls J. (1971). A theory of justice. Cambridge: The Belknap Press of Harvard University Press (trad. it.: Una teoria della giustizia. Milano: Feltrinelli, 1982).
  40. Rieff P. (1966). The triumph of the therapeutic. New York: Harper & Row.
  41. Sears D.O. (1987). Political psychology. Annual Review of Psychology, 38: 229-255., 10.1146/annurev.ps.38.020187.00130DOI: 10.1146/annurev.ps.38.020187.00130
  42. Sen A. (1999). Development as freedom. Oxford: OUP (trad. it.: Lo sviluppo èlibertà. Milano: Mondadori, 2000).
  43. Sennett R. (1977). The fall of public man. New York: Knopf (trad. it.: Il decline dell’uomo pubblico. Milano: Bruno Mondadori, 2006).
  44. Soros G. (2002). George Soros on globalization. New York: Public Affairs (trad. it.: Globalizzazione. Milano: Ponte delle Grazie, 2002).
  45. Stiglitz J. (2002). Globalization and its discontents. London: Allen Lane (trad. it.: La globalizzazione e i suoi oppositori. Torino: Einaudi, 2003).
  46. Touraine A. (1992). Critique de la modernité. Paris: Librairie Arthème Fayard (trad. it.: Critica della modernità. Roma: Net, 2005).

Piero Amerio, in "PSICOLOGIA DI COMUNITA’" 2/2014, pp. 23-45, DOI:10.3280/PSC2014-002003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche