Clicca qui per scaricare

Costruzione sociale della migrazione tra servizi e utenti migranti: fare etnografia "dentro" le politiche
Titolo Rivista: MONDI MIGRANTI 
Autori/Curatori: Federica Tarabusi 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  16 P. 93-108 Dimensione file:  56 KB
DOI:  10.3280/MM2014-003006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Cosa significa esplorare la migrazione attraverso la lente delle politiche? Quali strategie, negoziazioni, abilità sono richieste nell'analisi delle interazioni quotidiane tra operatori sociali e utenti migranti? A partire da recenti indagini etnografiche condotte dentro/fuori alcuni servizi emiliano-romagnoli, il contributo si focalizza sulle pratiche di ricerca e metodologie messe in campo per indagare la costruzione sociale della migrazione nel sistema locale di accoglienza. Muovendo dalle negoziazioni attivate nell’accesso ai servizi locali, vengono discusse le strategie adottate per indagare le realtà istituzionali e innescare un meccanismo di risonanza con quegli attori sociali (operatori e migranti) che negoziano l’accesso a risorse e diritti. Posizionandosi alla frontiera, l’etnografo si muove tra malintesi, silenzi e contrasti che richiedono un’attenzione costante alle politiche dell’identità e agli effetti che le aspettative dei diversi informatori producono sulle relazioni etnografiche e sulla costruzione del sapere antropologico. Non senza dilemmi e difficoltà, il ricercatore guadagna così una posizione privilegiata per cogliere tanto le ambivalenze e i disagi degli operatori, quanto i processi attraverso cui le politiche di accoglienza rischiano di tradursi in pratiche discriminanti verso i migranti, contribuendo a volte a normalizzare la loro esclusione simbolica nella società italiana.


Keywords: Etnografia, politiche, servizi, campo, informatori.

  1. Baumann G. (1996). Contesting Culture: Discourses of Identity in Multi-ethnic London. Cambridge: Cambridge University Press.
  2. Bourdieu P. (1980). Le sens pratique. Paris: Minuit.
  3. Brettell C., a cura di (1993). When They Read What We Write: The Politics of Ethnography. London: Bergin & Garvey.
  4. Campomori F. (2008). Immigrazione e cittadinanza locale. La governance dell’integrazione in Italia. Roma: Carocci.
  5. Cappelleto F., a cura di (2009). Vivere l'etnografia. Firenze: Seid.
  6. Caponio T. (2005), Policy Networks and Immigrants’Associations in Italy: The Cases of Milan, Bologna and Naples. Journal of Ethnic and Migration Studies, 31, 5: 931-950.
  7. Falteri P., Giacalone, F., a cura di (2011). Migranti involontari. Giovani ‘stranieri’ tra percorsi urbani e aule scolastiche. Perugia: Morlacchi Editore.
  8. Fabietti U., a cura di (1998). Etnografia e culture. Antropologi, informatori e politiche dell'identità. Roma: Carocci.
  9. Fassin D. (2006). Un ethos compassionevole. La sofferenza come linguaggio l’ascolto come politica. In: Quaranta I., a cura di, cit.
  10. Ferrari M., Rosso C. (2008). Interazioni precarie. Il dilemma dell’integrazione dei migranti nelle politiche sociali locali:caso di Brescia. Messina: Cirsdig.
  11. Gazit N., Maoz-Shai Y. (2010). Studying-up and Studying-across: Researching Governmental Violence Organizations at Home. Qualitative Sociology, 33, 3: 275-295.
  12. Geertz C. (1988). Antropologia Interpretativa. Bologna: il Mulino.
  13. Giordano C. (1998). Dal punto di vista del progetto. Dinamiche etnografiche in un contesto di “sviluppo”. In: Fabietti U., a cura di, cit.
  14. Giuffrè M., Riccio B. (2012). Prospettive transnazionali ed etnografie multilocali in Italia. L'Uomo, 1-2: 309-319.
  15. Grillo R.D., Pratt. J., a cura di (2006). Le politiche del riconoscimento delle differenze.Multiculturalismo all’italiana. Rimini: Guaraldi.
  16. Gupta A., Ferguson J. (1997). Culture, power, place: explorations in critical anthropology. London: Duke University Press.
  17. Herzfeld M. (1997). Cultural Intimacy. Social Poetics in The Nation-State. New York: Routledge. Jackson A., a cura di (1987). Anthropology at home, Asa. London: Tavistock.
  18. Matera V., a cura di (2013). De-constructing the field. Archivio Antropologico del Mediterraneo, 15, 2.
  19. Mosse D. (2006). Anti-social Anthropology? Objectivity, Objection, and the Ethnography of Public Policy and Professional Communities. Journal of the Royal Anthropological Institute, 12, 4: 935-956.
  20. Nader L. (1969). Up the Anthropologist: perspectives gained from studying up. In: Hymes D., a cura di, Reinventing Anthropology. New York: Pantheon books.
  21. Olivier de Sardan J.P. (2009). La politica del campo. Sulla produzione di dati in antropologia. In: Cappelleto F., a cura di, cit.: 27-63.
  22. Ong A. (2006). Da rifugiati a cittadini. Milano: Cortina.
  23. Palumbo B. (2010). Classificare, agire, disciplinare. Riflessioni critiche su alcune tendenze dell’antropologia politica contemporanea. Illuminazioni: 36-110.
  24. Pazzagli I.G. (2002). L’arcipelago dei servizi: uno sguardo sulle dimensioni organizzative. In: Sgrignoli A., a cura di, cit.
  25. Pazzagli I.G., Tarabusi F. (2009). Un doppio sguardo. Etnografia delle interazioni tra servizi e adolescenti di origine straniera. Rimini: Guaraldi.
  26. Peirano M. (1998). When anthropology is at home: the Different Contexts of a Single Discipline. Annual Review of Anthropology, 27: 105-128.
  27. Però D. (2007). Inclusionary Rhetoric, Exclusionary Practices: Left-Wing Politics and Migrants in Italy. Oxford-New York: Berghahn.
  28. Piasere L. (2009). L’etnografia come esperienza. In: Cappelleto F., cit.: 65-95.
  29. Quaranta I., a cura di (2006). Sofferenza Sociale. Annuario di Antropologia, 8. Roma: Meltemi.
  30. Riccio B. (2006). Toubab e “vu cumprà”. Le percezioni italiane dei trans-migranti senegalesi e la critica afro-mussulmana della società italiana. In: Grillo R.D., Pratt J., a cura di, cit.
  31. Rossi C. (2003). Antropologia culturale. Appunti di metodo per la ricerca nei mondi contemporanei. Milano: Guerini e Associati.
  32. Salih R. (2006). Riconoscere la differenza, rafforzare l’esclusione: un “Consultorio per le donne migranti e i loro bambini” in Emilia-Romagna. In: Grillo R.D, Pratt J., a cura di, cit.
  33. Sgrignoli A., a cura di (2002). Donne migranti: dall’accoglienza alla formazione. Un’analisi culturale dentro e fuori i servizi. Milano: FrancoAngeli.
  34. Sòrgoni B., a cura di (2011). Etnografia dell'accoglienza. Rifugiati e richiedenti asilo a Ravenna. Roma: Cisu.
  35. Shore C., Wright S., a cura di (1997). Anthropology of policy: perspectives on governance and power. London: Routledge.
  36. Shore C., Wright S., Però D., a cura di (2011). Policy Worlds: Anthropology and Analysis of Contemporary Power. Oxford: Berghahn.
  37. Stolcke V. (1995). Talking culture: new boundaries, new rhetorics of exclusion in Europe. Current Anthropology, 36, 1: 1-24.
  38. Strathern M. (1987). The limits of auto-anthropology. In: Jackson, cit: 16-37. Tarabusi F. (2014). Politiche dell’accoglienza, pratiche della differenza. Servizi e migrazioni sotto la lente delle politiche pubbliche. Archivio Antropologico del Mediterraneo, 16, 1: 45-61.
  39. Tarabusi F. (2010). Dentro le politiche. Servizi, progetti, operatori: sguardi antropologici. Rimini: Guaraldi.
  40. Vertovec S. (2011). The Cultural Politics of Nation and Migration. Annual Review of Anthropology, 40: 241-256.
  41. Vertovec S. (2007). Introduction: new directions in the anthropology of migration and multiculturalism. Ethnic and Racial Studies, 29, 6: 961-978.
  42. Wikan U. (2009). Oltre le parole. Il potere della risonanza. In: Cappelleto F., a cura di, cit.: 97-130.

Federica Tarabusi, in "MONDI MIGRANTI" 3/2014, pp. 93-108, DOI:10.3280/MM2014-003006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche