Clicca qui per scaricare

Come trasformare la malasorte in una caricatura di se stessa. (Note a margine del film di Mario Martone il Giovane Favoloso)
Titolo Rivista: PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE 
Autori/Curatori: Antonella Mancini 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  8 P. 87-94 Dimensione file:  35 KB
DOI:  10.3280/PU2015-001005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’atteso film di Mario Martone su Giacomo Leopardi - Il giovane favoloso (2014) - offre lo spunto per alcune considerazioni critiche in merito alla divulgazione dei contenuti biografici. Alla base vi è la questione della soggettività. Con quali strumenti, con quali metodologie trattarla? E quali sono i limiti entro cui è lecito addentrarsi nella vita privata di qualcuno, e come? Quali i confini tra vero e falso? Quali le responsabilità della psicoanalisi e delle discipline "psi"? Non è in discussione l’opportunità o meno di testimoniare e divulgare i fatti di una vita, bensì il modo in cui questo avviene, avendo ben presenti le leggi della comunicazione. La vita di Leopardi, raccontata da Martone in questo film, è l’esempio di tutto quello che non si deve fare in tema di biografia.


Keywords: Giacomo Leopardi, Mario Martone, biografia, soggettività, divulgazione

Antonella Mancini, in "PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE" 1/2015, pp. 87-94, DOI:10.3280/PU2015-001005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche