Clicca qui per scaricare

Dal tribunale della storia alla storia in tribunale: difesa dei diritti o reincarnazione delle ideologie?
Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO 
Autori/Curatori: Renato Moro 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  69 P. 5-73 Dimensione file:  305 KB
DOI:  10.3280/MON2015-001001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il recente fenomeno di una "giuridificazione" della storia, come tendenza, da una parte, a risarcirne le conseguenze e, dall’altra, a produrre norme che dettino ciò che si deve affermare del passato, appare tanto macroscopico quanto problematico. L’autore propone una sua riflessione su di esso con gli strumenti propri del lavoro dello storico. Analizza quindi le origini del fenomeno, la sua evoluzione, la sua esplosione negli ultimi vent’anni, la netta biforcazione tra la "privatizzazione" delle controversie nel continente nord americano e gli interventi legislativi europei volti all’imposizione di modelli di confronto con il passato. I dibattiti che tutto ciò ha suscitato tra gli operatori del diritto e tra gli storici stessi mostrano che si è di fronte a un quadro complesso in cui, accanto a una nuova sensibilità per diritti sociali da tutelare, è evidente anche il ritorno, sotto forme nuove e diverse, delle ideologie. L’autore sottolinea i pericoli dell’aggressione che, in questa chiave, la memoria sta di recente compiendo contro la conoscenza storica, ma nega una contrapposizione di principio tra le due dimensioni, insistendo piuttosto sul fatto che la giuridificazione della storia rappresenta un sintomo della crisi attuale del ruolo sociale degli storici.


Keywords: Diritto e storia, storia e memoria, ruolo sociale dello storico, negazionismo, leggi memoriali, historical injustices

Renato Moro, in "MONDO CONTEMPORANEO" 1/2015, pp. 5-73, DOI:10.3280/MON2015-001001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche