Clicca qui per scaricare

Ascoltare la relazione: musica e legami originari
Titolo Rivista: INTERAZIONI 
Autori/Curatori: Ludovica Grassi 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 60-74 Dimensione file:  73 KB
DOI:  10.3280/INT2015-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La musica, essendo fatta della stessa materia e delle stesse dinamiche della vita psichica, ha un ruolo primario nello sviluppo somato-psichico originario e nell’emergenza dei processi rappresentativi: il linguaggio stesso deriva da competenze musicali innate e resta fondato su qualità musicali. L’analisi di un bambino, la cui esistenza era dislocata e discronica rispetto al desiderio genitoriale, è portata a sostegno dell’ipotesi che, quando rotture della nascente organizzazione sensoriale si verificano prima che l’esistenza stessa di un legame madre-bambino sia possibile, il nucleo dei processi originari e, in particolare, le loro caratteristiche ritmiche e sonore ne risulteranno affetti.


Keywords: Discronia, musica, processi primari, ritmo, silenzio, temporalità.

  1. Ammaniti M., Mazzoni S., Menozzi F. (2011). Cogenitorialità e gravidanza: studio ecografico. Interazioni, 2, 34: 49-56., 10.3280/INT2011-002005DOI: 10.3280/INT2011-002005
  2. Aulagnier P. (1975). La violenza dell’interpretazione. Dal pittogramma all’enunciato. Roma: Borla, 1994.
  3. Anzieu D. (1979). The Sound Image of the Self. Int. R. Psycho-Anal., 6: 23-36.
  4. Bick E. (1964). Notes on Infant Observation in Psychoanalytic Training. Int. J. Psycho-Anal., 45: 558-566.
  5. Brandt P.A. (2009). Music and how we become human-a view from cognitive semiotics. Exploring imaginative hypotheses. In: Brandt P.A., Communicative musicality: exploring the basis of human companionship. Oxford: Oxford University Press.
  6. Brown S. (2000). The “Musilanguage” Model of Music Evolution. In: Wallin N.L.,Merker B., Brown S., The Origins of Music. Cambridge: MA, The MIT Press.
  7. Brunello M. (2014). Silenzio. Bologna: Il Mulino.
  8. Busoni F. (1907). Cenni di una nuova estetica musicale. Harmonia. Roma: ottobre 1913.
  9. Di Benedetto A. (2001). Prima della parola. L’ascolto psicoanalitico del non detto attraverso le forme dell’arte. Milano: Franco Angeli.
  10. Fraisse P. (1974). Psicologia del ritmo. Roma: Armando, 1979.
  11. Freud S. (1895). Progetto per una psicologia. OSF, vol. 2. Torino: Bollati Boringhieri.
  12. Freud S. (1938). Compendio di psicoanalisi. OSF, vol. 11. Torino: Bollati Boringhieri.
  13. Giuffrida A. (2014). Ciò che esiste allo scopo di non essere trovato. Psiche, 2: 319-
  14. 334., 10.7388/78144.GrassiL.(2013).Dimensionesonoraeritmicanellastrutturazionepsichicaenellavoroanalitico.RivistadiPsicoanalisi,1,59:11-32DOI: 10.7388/78144.GrassiL.(2013).Dimensionesonoraeritmicanellastrutturazionepsichicaenellavoroanalitico.RivistadiPsicoanalisi,1,59:11-32
  15. Green A. (1993). Il lavoro del negativo. Roma: Borla, 1996.
  16. Heidegger M. (1924). Il concetto di tempo. Milano: Adelphi, 1998.
  17. Kühl O. (2007). Musical semantics. European Semiotics: Language, Cognition and Culture, 7. Bern: Peter Lang.
  18. Langer S. (1942). Philosophy in a New Key. Cambridge MA: Harvard University Press.
  19. Laplanche J. (1999). Tra seduzione e ispirazione: l’uomo. Bari-Roma: La Biblioteca, 2002.
  20. Malloch S., Trevarthen C. (2009). Communicative musicality: exploring the basis of human companionship. Oxford: Oxford University Press.
  21. Meltzer D., Harris M. (1976). Il ruolo educativo della famiglia. Un modello psicoanalitico dei processi di apprendimento. Centro Scientifico Torinese, 1986.
  22. Ogden T.H. (2014). Fear of breakdown and the unlived life. International Journal of Psychoanalysis, 95: 205-223., 10.1111/1745-8315.12148DOI: 10.1111/1745-8315.12148
  23. Osborne N. (2009). Towards a chronobiology of musical rhythm. In: Malloch S., Trevarthen C., a cura di, Communicative musicality. Exploring the basis of human companionship. Oxford: Oxford University Press.
  24. Panksepp J., Trevarthen C. (2009). The neuroscience of emotion in music. In: Malloch S., Trevarthen C., a cura di, Communicative musicality: exploring the basis of human companionship. Oxford: Oxford University Press.
  25. Pigozzi L. (2008). A nuda voce. Vocalità, inconscio, sessualità. Torino: Antigone.
  26. Schumann R. (1834). La musica romantica, a cura di Ronga L. Torino: Einaudi, 1970.
  27. Serra C. (2012). Voce. In: Vizzardelli S., Cimatti F., Filosofia della psicoanalisi. Macerata: Quodlibet.
  28. Turner R., Ioannides A.A. (2009). Brain, music and musicality: inferences from neuroimaging. In: Malloch S., Trevarthen C., a cura di, Communicative musicality: exploring the basis of human companionship.Oxford: Oxford University Press.
  29. Vizzardelli S. (2012). Ripetizione. In: Vizzardelli S., Cimatti F., Filosofia della psicoanalisi. Macerata: Quodlibet.
  30. Winnicott D.W. (1967). La sede dell’esperienza culturale. In: Winnicott D.W. (1971), Gioco e realtà. Roma: Borla, 1974
  31. Winnicott D.W. (1974). Fear of breakdown. In: Winnicott C., Shepherd R., Davis M., editors, Psychoanalytical explorations. Cambridge, MA: Harvard UP, 1989.

Ludovica Grassi, in "INTERAZIONI" 1/2015, pp. 60-74, DOI:10.3280/INT2015-001006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche